Ducati Motor Holding S.p.A

Ducati, Marquez, Rossi, Lorenzo e Iannone: le 5 domande prima della gara di Spielberg

Ducati, Marquez, Rossi, Lorenzo e Iannone: le 5 domande prima della gara di Spielberg

Il 09/08/2019 alle 14:18

Back-to-back per la MotoGP, che dopo lo scorso weekend a Brno torna di nuovo in pista in Austria, sul famoso Red Bull Ring. A Spielberg, Ducati cerca la quarta vittoria consecutiva in quattro edizioni del Gran Premio. Avversario da battere, naturalmente, il Cabroncito Marc Marquez. Occhi puntati sulla Yamaha uscita non bene dai test 2020 di Brno. Attenzione anche al mercato: Jorge in Pramac?

Spielberg, fortino di casa Ducati. Obiettivo vittoria, meglio con doppietta

Andrea Dovizioso mostra il pugno sul podio del Gp del Qatar, Getty Images

Andrea Dovizioso mostra il pugno sul podio del Gp del Qatar, Getty ImagesGetty Images

Per la casa di Borgo Panigale è il weekend dell'anno. Il Red Bull ring è sempre stata terra di conquista per la Ducati, con tre vittorie nelle tre edizioni fatte. La cosa strana è che sono arrivate con tre riders differenti: Iannone, Dovi e Jorge. Quest'anno si spera che la musica sarà simile, Marquez permettendo.

I podi nelle tre edizioni del GP d'Austria a Spielberg

ANNO VINCITORE SECONDO TERZO
2016 Andrea Iannone Andrea Dovizioso Jorge Lorenzo
2017 Andrea Dovizioso Marc Marquez Dani Pedrosa
2018 Jorge Lorenzo Marc Marquez Andrea Dovizioso

Il Cabroncito pronto a rovinare la festa Ducati. Ci riuscirà?

Marc Marquez

Marc MarquezGetty Images

Naturalmente è lui l'unico che può fermare le Ducati a Spielberg. Marc Marquez arriva qui in Austria con il solito morale alle stelle, forte di un successo spaziale a Brno. Forse la RC213V non è al livello della Desmosedici tra le colline stiriane, ma Marquez è il più forte e con le sue immense doti colmerà le lacune del mezzo alla sua maniera. Inoltre domenica potrebbe piovere...

Valentino Rossi: i test di Brno non sono stati fantastici. Urgono risultati per il morale

Valentino Rossi nella ghiaia: terzo ritiro nelle ultime tre gare, Getty Images

Valentino Rossi nella ghiaia: terzo ritiro nelle ultime tre gare, Getty ImagesGetty Images

Il Dottore aveva posto grande fiducia nella giornata di lunedi nei test di Brno. Yamaha, per la prima volta dopo anni, ha portato nei test in stagione la moto del prossimo anno, quindi Vale ha potuto toccare con mano la moto del 2020. Notizia positiva quindi, anche se le prestazioni non sono state certo ottime. Urge quindi un risultato a Spielberg, anche se questa non è certo una pista favorevole alla M1, come dimostrano gli ultimi risultati: in questi tre anni sul Red Bull Ring solo Jorge Lorenzo nel 2016 è riuscito a salire sul podio. Tutti naturalmente sperano nella grande prestazione, l'impressione però è che sarà un altro weekend complicato.

Capitolo mercato: clamoroso passaggio di Lorenzo in Pramac?

Jorge Lorenzo

Jorge LorenzoGetty Images

Nonostante l'assenza, si continua a parlare di Jorge Lorenzo nel paddock della MotoGP. La voce ha del clamoroso: sembra che Por Fuera si sia proposto al team Pramac, che ha ancora un posto libero, dato che Jack Miller non ha ancora firmato per il prossimo anno. Così, su due piedi, sembra fantamercato, ma un filo di verità potrebbe esserci. Quasi sicuramente Pramac il prossimo anno avrà due Ducati 2020, una già promessa a Pecco Bagnaia per contratto, l'altra ancora libera. Il mezzo invoglia tutti, anche Jorge Lorenzo, che l'anno scorso dopo tante difficoltà era riuscito a tornare competitivo sulla Desmosedici, cosa ancora non riuscita con Honda. Miller non è certo felice, ma è comunque fiducioso che alla fine la spunterà lui. Staremo a vedere gli sviluppi.

Iannone e Aprilia: primi segnali di addio?

Andrea Iannone - Aprilia 2019

Andrea Iannone - Aprilia 2019Getty Images

" Io non mollo e voglio arrivare in alto. Sarebbe meglio farlo con Aprilia, tra due o tre anni, o magari non con lei, ma il mio obiettivo resta lo stesso. Ora sono in Austria con Aprilia e voglio dare il 100% con questa moto e con questa squadra. Se in futuro non sarà possibile risalire con Aprilia, cercherò un'altra via per farlo. (Andrea Iannone a GPOne)"

Parole significative di Andrea Iannone, che sta disputando una stagione veramente complessa in Aprilia. Stagione ricchissima di bassi, con qualche minimo acuto. Ma Ianna si ritrova costantemente dietro al compagno di squadra, spesso ai margini della zona punti. L'alfiere di Vasto però non si perde d'animo e continua a professare amore nei confronti della casa italiana. Negli ultimi giorni però il grande feeling sembra essersi un filo inclinato, con le prime parole di un possibile addio professate poco prima del weekend austriaco. Difficile pensare ad un divorzio al termine di questa stagione, anche perché non ci sono praticamente altre moto libere. Però non sono parole che fanno bene al clima nei box.

Video - Marcel Hirscher, dallo slalom alla MotoGP: test in Austria sulla KTM di Zarco

02:33
0
0