Getty Images

Marquez fa harakiri, Rins vince davanti a Valentino Rossi. Dovizioso 4°, è in testa al mondiale

Marquez fa harakiri, Rins vince davanti a Valentino Rossi. Dovizioso 4°, è in testa al mondiale

Il 14/04/2019 alle 21:46Aggiornato Il 14/04/2019 alle 23:16

Clamorosa gara ad Austin: Marquez domina per tre quarti di gara ma scivola alla curva 12 ed è costretto al ritiro. Rossi vola al comando, ma i sogni di vittoria vengono incrinati a 4 giri dalla fine dalla rimonta di Alex Rins. Lo spagnolo coglie il primo successo in carriera, precedendo il Dottore al secondo podio consecutivo. Sorride anche Dovizioso: 4° all'arrivo e in testa al mondiale.

Era tutto apparecchiato per la settima vittoria di fila a Austin di Marc Marquez. Il Cabroncito stava comandando al suo solito in Texas, dominando dalla prima curva. E' invece accade l'impossibile: il Cabroncito cade in curva 12, buttando al vento un successo già conquistato. E così gli altri se la ridono.

Chi ride di più è Alex Rins. Lo spagnolo ringrazia Marquez e va a vincere il primo Gran Premio della carriera in MotoGP. Grande gara dello spagnolo della Suzuki, che parte bene, rimane dietro ad uno spumeggiante Valentino Rossi per poi batterlo nel finale. Nonostante la giovane età Rins corre da campione già navigato, confermando di avere i numeri per lottare con i più forti.

Fantastico secondo posto di Valentino Rossi. La gara del Dottore è veramente tanta roba: all'inizio cerca di tenere il passo di Marquez, poi senza il Cabroncito comanda su un imbizzarrito Rins, nel finale cede il passo allo spagnolo.

Terzo un grande Miller. L'australiano è la prima Ducati al traguardo e ottiene il secondo podio dopo il successo di Assen. Jack forse paga una scelta soft-soft di gomme troppo aggressivo, che lo condanna nel finale.

Per la Honda è una giornata dannatamente disastrosa. Oltre la caduta di Marquez, finisce a terra anche Crutchlow, mentre Lorenzo è costretto al ritiro. Andrea Dovizioso se la gode, chiudendo quarto e limitando i danni su una pista ostica. Con questo risultato il Dovi torna in testa al mondiale.

E così la MotoGP torna in Europa dopo questo trittico di inizio stagione. Il Dovi comanda nella generale, con Rossi, Rins e Marquez subito dietro. Il Cabroncito sembra averne qualcosa in più, ma la Ducati è forte e la Yamaha sembra tornata ultra competitiva. Ci sarà da divertirsi!

L'ordine d'arrivo

POSIZIONE RIDER MOTO DISTACCO
1 Alex Rins Suzuki -
2 Valentino Rossi Yamaha + 0.462
3 Jack Miller Ducati +8.454
4 Andrea Dovizioso Ducati +9.420
5 Franco Morbidelli Yamaha +18.021
6 Danilo Petrucci Ducati +21.476
7 Fabio Quartararo Yamaha +26.111
8 Pol Espargarò KTM +29.743
9 Francesco Bagnaia Ducati +30.608
10 Takaaki Nakagami Honda +31.011

La cronaca della gara

- Pronti via e Marquez va in testa davanti a Rossi. I due provano già la fuga nelle prime curve. Terzo Crutchlow, poi Miller Rins e Dovizioso subito in rimonta. Settimo Viñales davanti al Morbido.

- Marquez tenta la fuga, Crutchlow rientra su Rossi. Quarto Miller, poi Rins. Jump start per Viñales e Mir, quindi i due devono scontare il ride through e perdere un sacco di tempo ai box.

- Il Cabroncito se ne va, Rossi secondo tiene dietro Crutchlow, Miller e Rins. Purtroppo l'inglese si chiama fuori, caduto al giro sei. Quinto sempre il Morbido, poi Dovizioso e Petrucci.

- A metà gara succede però l'impensabile: Marc Marquez cade in curva 12. E così Rossi si ritrova in testa davanti a Rins e Miller. Quarto Morbidelli, poi Dovizioso e Petrucci.

- Davanti rimangono in due per la vittoria: Rossi e Rins. Miller si stacca, mentre Dovizioso supera Morbidelli. Si deve ritirare anche Jorge Lorenzo per un problema tecnico.

- Nel finale Rins ne ha, attacca e passa il Dottore. Così lo spagnolo vince la prima gara della carriera in MotoGP davanti a Rossi. Terzo Miller, quarto Dovi che va in testa al mondiale.

La statistica chiave

Prima vittoria in MotoGP per Alex Rins. La Suzuki non vinceva nella classe regina dal successo di Maverick Viñales a Silverstone nel 2016. Dopo sei successi di fila finisce l'epoca di Marc Marquez a Austin. La Honda, dopo 15 successi di fila negli USA, chiude senza moto nei primi nove.

La dichiarazione

Valentino ROSSI: "Si mi dispiace non aver vinto, perché quando ho visto Marquez caduto ci ho veramente provato. Ma Alex era più veloce e ha guidato meglio di me. E' un peccato perché è tanto che non vinto. Ma siamo forti e ci riproveremo".

Il tweet da non perdere

Il migliore

Alex RINS: Che gara dello spagnolo! Parte bene e rimane con i primi. Nel finale passa Vale da fenomeno e comanda nei giri finali. Terzo nel mondiale, questo è un grandissimo campione.

Il peggiore

Johann ZARCO: Semplicemente non ci ha ancora capito nulla. Mentre Pol Espargarò vola a Austin, il francese naviga fuori dai 10 e guadagna punti solo grazie alle numerose cadute.

Video - Bagnaia: "Il primo mondiale è indimenticabile, con la Ducati MotoGP feeling subito ottimo"

02:04
0
0