Getty Images

Rossi: "Quando ho visto Marquez cadere, pensavo di poter vincere. Ma Rins ne aveva di più"

Rossi: "Quando ho visto Marquez cadere, pensavo di poter vincere. Ma Rins ne aveva di più"

Il 14/04/2019 alle 21:58Aggiornato Il 14/04/2019 alle 23:28

Valentino Rossi si gode il secondo podio consecutivo e il secondo posto nel mondiale, ma non nega un pizzico di malumore per la vittoria svanita negli ultimi giri a causa della splendida rimonta di Alex Rins: "Mi spiace non aver vinto ma Rins ne aveva di più nel finale e non sono riuscito proprio a stargli davanti".

Per 7 giri Valentino Rossi ha sognato e pregustato una vittoria da quarantenne, purtroppo per lui però Alex Rins e la Suzuki hanno pensato bene di rompere le uova nel paniere del Dottore e andare a cogliere una vittoria che, alla casa di Hamamatsu, mancava addirittura dal 4 settembre 2016. Un vero peccato anche se Rossi è comunque raggiante al traguardo, perché la Yamaha è tornata competitiva ed all’altezza del talento del Dottore e perché due podi consecutivi il fenomeno di Tavullia non li inanellava da due anni esatti.

Valentino Rossi (Pilota Yamaha, 2° classificato)

" Mi spiace molto per la vittoria, perché quando ho visto la caduta di Marquez ho pensato di riuscire davvero a vincere. Io ho spinto al massimo, ma Rins era più veloce di me. È un peccato perché è tanto che non vinco, ma siamo forti e ci riproveremo. Quando è caduto Marquez, per qualche secondo mi sono emozionato. Ho provato a staccare tutti ma Rins è arrivato su veloce e non sono riuscito a resistere ai suoi attacchi. Purtroppo potevo anche farcela a vincere, ma ho fatto due errorini in staccata che ho pagato caro. Alla fine Rins era messo un po’ meglio di me nel finale, era un po’ più veloce di me. Se facevo tutto perfetto, un attacco all’ultimo giro lo potevo anche fare.... Peccato, perché questa era una grande occasione per vincere ma ci proviamo, perché siamo forti e questa è una cosa che mi fa ben sperare. Se mi sono emozionato quando ho capito di essere in testa? Sì un po’ sì, poi però ho pensato solo a chiudere al meglio la gara. Abbiamo dato 8 secondi al terzo ma Rins è stato più semplicemente più bravo. Jerez negli ultimi due anni è stata una delle piste più difficili per la Yamaha e sarà un bel test per noi, la speranza è quella di replicare i risultati che abbiamo fatto in queste prime tre gare anche qui. Il campionato è una lotta a 4? E’ apertissimo anche se vedo ancora favorito Marquez. E’ bello essere a tre punti dal Dovi ma la cosa più bella è che sono sempre andato forte in tutte le piste e la speranza e l’auspicio è quello di lottare fino alla fine. "

Alex Rins (Pilota Suzuki, 1° classificato)

" "Ringrazio tutti, i tifosi e la Suzuki che ha preparato una moto splendida, io ho fatto del mio meglio, mi sono sentito benissimo ed è incredibile vincere così davanti a Vale che era il mio idolo da ragazzo. Sono felicissimo, un gran risultato dopo tanto lavoro: quando ho visto Vale lì ho spinto al massimo e avevo la moto per provare a farcela. È andata bene. Mi sento bene, mi sento forte e stiamo facendo bei risultati""

Jack Miller (Pilota Ducati Pramac, 2° classificato)

" "La squadra mi ha aiutato tantissimo, è stata un'emozione fortissima, dopo un week end incredibile. Ho avuto anche un po' di fortuna, forse la gomma non era proprio quella giusta e alla fine mi ha dato qualche problema, ma ce l'ho fatta a centrare questo podio prezioso"."
0
0