Getty Images

Moto3: Prima pole dell'anno per Enea Bastianini, davanti a Martin e Suzuki

Moto3: Prima pole dell'anno per Enea Bastianini, davanti a Martin e Suzuki
Di LaPresse

Il 16/06/2018 alle 13:36Aggiornato Il 16/06/2018 alle 18:41

Dal nostro partner OAsport.it

Missione compiuta per Enea Bastianini. Il pilota della Honda (Leopard Racing) ha centrato la pole, nel settimo round del Mondiale 2018 di Moto3, sul tracciato di Barcellona (Spagna). Il romagnolo, autore di un turno di prove molto convincente, ha ottenuto l’eccellente crono di 1’48″806, pennellando letteralmente nell’ultimo settore e rendendo inattaccabile il proprio riscontro.

Alle sue spalle, il favorito n.1 di questo time-attack, lo spagnolo Jorge Martin, sull’altra Honda (Del Conca Gresini Moto3), a 103 millesimi da Bastianini. Una sessione con caduta per il veloce iberico, finito a terra insieme al connazionale Arenas, all’ingresso della curva 10, per una incomprensione. A completare la prima fila, il giapponese Tatsuki Suzuki, del Team SIC58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli, a +0″251. A seguire, nella graduatoria, troviamo l’altro nipponico Ayumu Sasaki (Honda – Petronas Sprinta Racing), abile a sfruttare una delle scie nel momento concitato delle qualifiche, a 0″253 da Enea, mentre è quinto un altro dei favoriti, ovvero l’iberico Aron Canet, quinto a 309 millesimi dalla vetta e tra i migliori sul passo gara.

In chiave italiana completano la top10, Marco Bezzecchi in nona posizione, sulla KTM Redox PruestelGP, a 0″493 dal vertice, e Lorenzo Dalla Porta, con un gap dal compagno di squadra di 573 millesimi. Per il leader del campionato tanta fatica con la propria moto nel trovare il giusto set-up, non riuscendo ad essere veloce nel t3 e nel t4.

Per quanto concerne gli altri centauri del Bel Paese, Nicolò Bulega (KTM – Sky Racing Team VR46), caduto senza conseguenze sul finire della sessione, ha centrato il 12° posto a 0″594, Fabio Di Giannantonio (Honda – Team Gresini), scivolato anch’egli in curva 4 (perdita dell’anteriore), non è andato oltre il 13° tempo, a 608 millesimi dal pilota del Leopard Racing, Andrea Migno è 16° (KTM – Angel Nieto Moto3), Tony Arbolino 22° (Honda – Marinelli Snipers Team), Dennis Foggia 26° (KTM – Sky Racing Team VR46) e Niccolò Antonelli non ha preso parte alle prove per i postumi di un incidente nel corso delle prove libere 3: lussazione alla spalla per lui.

0
0