Getty Images

Marc Marquez subito davanti a tutti nelle FP1, quarto Dovizioso, nono Valentino Rossi

Marc Marquez subito davanti a tutti nelle FP1, quarto Dovizioso, nono Valentino Rossi

Il 14/06/2019 alle 10:58Aggiornato Il 14/06/2019 alle 11:36

Dal nostro partner OAsport.it

Se il buongiorno si vede dal mattino Marc Marquez (Honda) è pronto a fare la voce grossa nel Gran Premio di Catalogna 2019. Lo spagnolo, infatti, ha impressionato nel corso della prima sessione di prove libere sul circuito alle porte di Barcellona, precedendo Yamaha e Ducati con distacchi, va detto, non amplissimi. Al Montmelò, dove hanno regnato nuvole grigie e temperature accettabili attorno ai 25°, si è potuto apprezzare un notevole equilibrio, anche per colpa delle differenti gomme provate, con diverse moto pronte a vendere cara la pelle.

Davanti a tutti, ad ogni modo, il solito Marc Marquez. Il campione del mondo in carica ha inanellato una serie di tornate di altissimo livello concludendo sull’1:40.692 andando a ritoccare il suo limite volta dopo volta. Il grande favorito per il fine settimana di casa, quindi, sarà proprio il numero 93 che ha messo in mostra eccellente conduzione nelle curve lente e ottima potenza nel lungo rettilineo del circuito del Montmelò. Alle sue spalle Fabio Quartararo (Yamaha Petronas) a 111 millesimi. Per il francese una conferma importante in questa FP1 dopo che, non va dimenticato, la scorsa settimana ha subito una operazione al braccio destro, non un aspetto da poco per un motociclista. Terza posizione per un altro padrone di casa, Maverick Viñales (Yamaha). Lo spagnolo si ferma a 180 millesimi dalla vetta, con una M1 che sembra essere partita con il piede giusto in questo fine settimana. La conferma arriva anche da Valentino Rossi che ha concluso la sua mattinata in nona posizione a 498 millesimi, ma ha proceduto con la gomma media usata e non ha montato le soft come Marquez.

In quarta posizione troviamo Andrea Dovizioso (Ducati) a 338 millesimi, dopo una sessione nella quale, come suo solito, ha preferito lavorare sui dettagli e non cercare il tempo fine a se stesso. Quinto tempo per il nipponico Takaaki Nakagami (LCR Honda) a 348, sesto per l’australiano Jack Miller (Ducati Pramac) a 357, mentre è settimo Alex Rins (Suzuki). Il nativo di Barcellona ha fatto capire di essere già a suo agio con moto e pista ed i 450 millesimi di ritardo lo confermano. Ottava posizione per Franco Morbidelli (Yamaha Petronas) a 468, davanti a Valentino Rossi e allo spagnolo Aleix Espargarò che completa la top ten portando la sua Aprilia a poco più di mezzo secondo dal leader della sessione. 15esimo tempo per Francesco “Pecco” Bagnaia (Ducati Pramac) a 838 millesimi dalla vetta, 17esimo per Jorge Lorenzo (Honda) ad oltre nove decimi, davanti a un Danilo Petrucci (Ducati) che, dopo la vittoria del Mugello, deve ancora immergersi nel fine settimana catalano, quindi 19esimo per Andrea Iannone (Aprilia) a 1.133.

Si tornerà in pista alle ore 14.10 per la seconda sessione di prove libere che inizieranno a darci un quadro di preciso della situazione al Montmelò.

CLASSIFICA TEMPI FP1 GP CATALOGNA 2019 – MOTOGP

1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 344.3 1’40.692
2 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 337.0 1’40.803 0.111 / 0.111
3 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 337.3 1’40.872 0.180 / 0.069
4 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Mission Winnow Ducati Ducati 345.3 1’41.030 0.338 / 0.158
5 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 341.8 1’41.040 0.348 / 0.010
6 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 345.3 1’41.049 0.357 / 0.009
7 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 338.6 1’41.142 0.450 / 0.093
8 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 334.6 1’41.160 0.468 / 0.018
9 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 339.7 1’41.190 0.498 / 0.030
10 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 340.8 1’41.213 0.521 / 0.023
11 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 346.9 1’41.243 0.551 / 0.030
12 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 340.3 1’41.355 0.663 / 0.112
13 5 Johann ZARCO FRA Red Bull KTM Factory Racing KTM 339.8 1’41.390 0.698 / 0.035
14 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 341.9 1’41.410 0.718 / 0.020
15 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 339.5 1’41.530 0.838 / 0.120
16 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 340.2 1’41.603 0.911 / 0.073
17 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 341.9 1’41.621 0.929 / 0.018
18 9 Danilo PETRUCCI ITA Mission Winnow Ducati Ducati 340.9 1’41.624 0.932 / 0.003
19 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 343.6 1’41.825 1.133 / 0.201
20 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 337.3 1’41.920 1.228 / 0.095
21 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 339.6 1’41.972 1.280 / 0.052
22 38 Bradley SMITH GBR Aprilia Racing Team Aprilia 340.6 1’42.168 1.476 / 0.196
23 50 Sylvain GUINTOLI FRA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 336.7 1’42.363 1.671 / 0.195
24 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 336.4 1’42.448 1.756 / 0.085

alessandro.passanti@oasport.it

Video - Vettel-Hamilton, Rossi-Marquez, Iuliano-Ronaldo: i 10 episodi più controversi della storia

00:45
0
0