Getty Images

Petrucci, Marquez, Rossi, la Yamaha e Lorenzo: le 5 domande per il GP di Barcellona

Petrucci, Marquez, Rossi, la Yamaha e Lorenzo: le 5 domande per il GP di Barcellona

Il 13/06/2019 alle 23:45Aggiornato Il 13/06/2019 alle 23:56

E' tutto pronto per il Gran Premio di Barcellona, settimo atto del mondiale della MotoGP 2019. Danilo Petrucci, dopo il trionfo del Mugello, deve confermarsi per guadagnare il rinnovo di contratto con Ducati. Marc Marquez sempre in gran forma, mentre Rossi e la Yamaha sono pronti ad un altro weekend di passione. Per la casa giapponese è il peggiore inizio da quando Valentino guida la M1.

Petrucci e la Ducati: dopo il Mugello si punta a Barcellona per il rinnovo di contratto

Danilo Petrucci festeggia la prima vittoria sul podio del Mugello, Getty Images

Danilo Petrucci festeggia la prima vittoria sul podio del Mugello, Getty ImagesGetty Images

Ci siamo lasciati con il primo, fantastico, stupendo successo di Danilo Petrucci al Mugello. Dopo due settimane la MotoGP torna in pista a Barbellona, e anche qui la Ducati cercherà di fare la voce grossa con i suoi piloti. Nonostante non vinca dal GP del Qatar, Andrea Dovizioso si sente in gran forma e vuole ridurre il divario nella generale con Marc Marquez, al momento di 12 punti. Ma il rider del momento è certamente il Petrux: l'alfiere di Terni si è tolto un peso mostruoso dopo il trionfo in Toscana, arriva quindi in Catalunya molto più leggero e "quasi" senza pressione. Si perché comunque c'è sempre il rinnovo di contratto da trattare: dopo la vittoria al Mugello sembra tutto più semplice, ma per avere la certezza nei prossimi anni di stare in sella alla Ducati ufficiale ci vuole un altro grande risultato in Spagna. Le basi ci sono tutte: la moto qui si è sempre trovata bene, come dimostrano le ultime due vittorie consecutive nelle ultime due stagioni. Forza Petrux!

Marc Marquez sempre pronto a rompere le uova nel paniere: obiettivo vittoria

A Barcellona ha vinto solo una volta in carriera in MotoGP nella stagione di grazia 2014, ma qui ha sempre fatto grandi cose. Parliamo naturalmente del Cabroncito, pronto a continuare la sua mirabolante stagione. Un solo dato: quando è arrivato al traguardo per ora è arrivato o primo o secondo. Mai peggio del piazzamento d'onore per Marquez, che arriva in forma smagliante per la sua gara di casa. Nonostante la Honda non sembra essere a livello di Ducati, Marc riesce a mascherare al meglio le lacune della sua RC213V e portarla sempre a lottare per il successo. Non sarà semplice neanche questa volta, ma l'impressione è che Marquez starà sempre li, tra i primi.

I RISULTATI DI MARQUEZ A BARCELLONA IN MOTOGP

ANNO PIAZZAMENTO
2018 2
2017 2
2016 2
2015 Rit
2014 1
2013 3

Rossi e la sua voglia di rivincita. Testa a Barcellona o ai test di lunedì?

Valentino Rossi in Mugello

Valentino Rossi in MugelloGetty Images

Insieme al trionfo di Petrucci, è stato l'altro argomento di questi giorni: la pessima prestazione di Rossi al Mugello. In Toscana sembrava gareggiasse "il cugino scarso" del rider di Tavullia: lontano dai primi in qualifica e mai competitivo in gara, sino alla caduta alla Arrabbiata due. Ci si aspetta, come sempre, la rinascita di Valentino a Barcellona, ma l'impressione è che sarà un altro weekend non facile. La pista catalana, a tratti, assomiglia a quella italiana, con Ducati e Honda molto forti mentre Yamaha ne ha certamente di meno tra le curve veloci. Il rischi è essere l'ennesima gara negativa, forse meglio pensare ai test di lunedi già in ottica 2020.

Yamaha e il suo peggiore inizio di sempre da quando è arrivato Valentino

Nonostante gli slanci di ottimismo, i dati parlano chiaro: questo è il peggiore inizio di stagione della Yamaha da quando è arrivato Valentino Rossi. Guardando alla classifica costruttori la squadra giapponese è solo davanti ad Aprilia e KTM, con 88 punti conquistati. Per trovarne uno peggiore bisogna tornare la 2003 con i 70 punti presi dopo sei corse. Tra l'altro ne Vale ne Maverick hanno vinto in questo 2019, l'ultima volta successe proprio nel 2003, anno prima dell'arrivo di Rossi. Ma la cosa peggiore, oltre a questi freddi numeri, è che la squadra non ha per nulla trovato la chiave per far tornare competitiva la M1. Anzi: Suzuki ormai è davanti e KTM si avvicina gara dopo gara. Urge l'ennesimo cambio di rotta.

PUNTI YAMAHA NEL COSTRUTTORI NELLE PRIME SEI GARE DALL'ARRIVO DA QUANDO ROSSI E' IN SQUADRA

ANNO PUNTI CONQUISTATI DOPO 6 GARE
2019 88
2018 108
2017 128
2016 140
2015 141
2014 107
2013 127
2012* 140
2011* 114
2010 145
2009 140
2008 140
2007 106
2006 94
2005 145
2004 133

*Valentino Rossi in Ducati

Lorenzo e il suo viaggio in Giappone: Por Fuera pronto alla riscossa?

Jorge Lorenzo Honda

Jorge Lorenzo HondaGetty Images

Si è discusso tanto dello strano e lungo viaggio di Lorenzo in Giappone per andare a parlare con i vertici della casa alata. Qualcuno aveva paventato addirittura l'ipotesi della rescissione del contratto, ma Por Fuera sembra tornato dal Sol Levante estremamente felice e rassicurato sul suo futuro.

" "Il viaggio in Giappone è stato molto interessante ed abbiamo avuto modo di lavorare su molte cose, alcune delle quali ci aiuteranno in questo weekend ed altre in futuro"."

Non si sa cosa sia successo in sede Honda, ma l'impressione è che il maiorchino abbia avuto il sostegno sperato. Difficilmente in Spagna però ci saranno aggiornamenti sulla sua moto, forse arriveranno nei test di lunedi. Per cui Jorge anche a Barcellona farà fatica ad entrare nei 10. Mai dire mai per il futuro: Jorge ci ha dimostrato in Ducati di saper rinascere in pochissimi giorni, vedremo se e quando arriverà la riscossa.

Video - Valentino Rossi: "Prima o poi io e Hamilton riusciremo a sfidarci in moto al Ranch..."

00:16

0
0