Getty Images

Quartararo ancora in pole! El Diablo primo davanti a Marquez e Morbidelli, Rossi 4°

Quartararo ancora in pole! El Diablo primo davanti a Marquez e Morbidelli, Rossi 4°

Il 15/06/2019 alle 18:24

Dopo delle ottime libere, le Yamaha Petronas si dimostrano ancora fortissime nelle qualifiche del Gran Premio di Spagna. In pole c'è di nuovo un super Fabio Quartararo, davanti a tutti per la seconda volta in stagione. Marquez secondo, poi Viñales che però scatterà sesto per aver ostacolato Quartararo a fine Q2. Prima fila per Morbidelli, Rossi scatterà 4° davanti a Dovizioso.

Ariba Ariba El Diablo! Eh si, non è stato un caso quello di Jerez: Fabio Quartararo conquista la seconda pole stagionale e domani partirà davanti a tutti nel Gran Premio di Barcellona, settimo atto del mondiale della MotoGP 2019. Il francese sfrutta al meglio la Yamaha Petronas che va come un fulmine sull'asfalto bollente catalano, soprattutto nel T4, dove è inarrivabile per tutti gli altri.

Pole a sorpresa, ma neanche tanto. Nonostante l'operazione al braccio in settimana, guida alla grande al Montmelò piazzandosi primo in griglia davanti a Marc Marquez. Il Cabroncito, come al solito, limita i danni al meglio: non è per nulla al 100% in termini di setup della moto, ma lui riesce comunque ad arrivare ad un soffio dalla pole. Chi nonostante il terzo tempo non potrà scattare dalla prima fila è Maverick Viñales, penalizzato di tre posizioni e retrocesso in seconda fila per aver ostacolato Quartararo a pochissimi istanti dallo scadere della Q2. In prima fila dunque avanza il positivo Franco Morbidelli, con la seconda M1 brandizzata Petronas, che si è ripreso al meglio dal brutto crash nelle FP3.

Fabio Quartararo (Yamaha-SRT) lors de la deuxième séance d'essais du Grand Prix de Catalogne 2019

Fabio Quartararo (Yamaha-SRT) lors de la deuxième séance d'essais du Grand Prix de Catalogne 2019Getty Images

Apre la seconda fila Valentino Rossi che partirà davanti a Dovizioso, Viñales e Petrucci. Ducati è, in fin dei conti, la vera delusione di oggi: la pole dello scorso anno di Lorenzo è dimenticata, oggi la Desmosedici prende paga un po' da tutti. Vedremo se domani ci sarà qualche trasformazione. Altra delusione è Alex Rins, solo ottavo: lo spagnolo è andato fortissimo nelle libere, ma nel momento decisivo in Q2 cade e non riesce quindi a piazzare la zampata decisiva.

Per domani è un bel dilemma: le Petronas vanno forte, ma difficilmente hanno la costanza per resistere tutta la corsa. Marquez è sempre li, vedremo se Rossi e Dovizioso potranno stare col Cabroncito.

La griglia di partenza

I 5 momenti della qualifica

- FP4 con Rins e Quartararo a fare la voce grossa. La spunta il francese all'ultimo davanti allo spagnolo. Bene Morbidelli, ripresosi dopo il brutto incidente nelle FP3. Vicini Rossi, Marquez e Dovizioso.

- Parte il Q1 con Jack Miller assoluto favorito per il passaggio nel Q2. L'australiano però cade al primo passaggio. Davanti quindi si porta Nakagami, poi Bagnaia.

- Nella seconda parte del Q1 si scatena Morbidelli che piazza il miglior tempo. Bagnaia sale al secondo posto, ma nel finale viene battuto da Rins. Fuori quindi Pecco e un deludente Jack Miller.

- In tanti si mettono in luce ad inizio Q2: Marquez prima, poi Morbidelli e Viñales, in diversi si portano davanti. Cade Petrucci che perde tanto tempo per tornare ai box.

- Nel finale invece si scatena Quartararo che piazza il miglior tempo davanti a Marquez. Bene Maverick terzo, seconda fila tutta italiana con Morbidelli, Rossi e Dovizioso che batte Petrucci.

La statistica chiave

90 - Per novanta volta Marc Marquez si è qualificato in prima fila nella classe regina. Tra l'altro quest'anno è partito sempre o primo o secondo. Per fortuna che non è al 100% questo weekend...

La dichiarazione

Maverick Viñales : "Abbiamo lavorato tanto per la gara, per cui non avevo la moto per la qualifica. Comunque siamo andati abbastanza bene, ma non so se abbiamo la costanza per tutta la corsa".

Il tweet da non perdere

Il migliore

Fabio QUARTARARO: Signori, questo ha veramente i numeri. Dopo milioni di critiche piovutegli addosso negli anni passati, finalmente viene allo scoperto il fenomenale spagnolo. Ha solo vent'anni ma ha già iniziato a battere i record di un certo Marc Marquez. Sfrutta al meglio la Yamaha Petronas che va fortissimo nel catalano per issarsi davanti a tutti con crono incredibili.

Il peggiore

Jack MILLER: Era il grande favorito per andare in Q2, ma cade nelle prime fasi e ne paga le conseguenze, rimanendo eliminato. Un vero peccato, per domani sarà dura rimontare dalle retrovie.

Video - Vettel-Hamilton, Rossi-Marquez, Iuliano-Ronaldo: i 10 episodi più controversi della storia

00:45
0
0