Getty Images

Marquez: "Perdere così non è bello, mi consolo con il +78". Rins: "Vittoria pazzesca"

Marquez: "Perdere così non è bello, mi consolo con il +78". Rins: "Vittoria pazzesca"

Il 25/08/2019 alle 16:05

Dal nostro partner OAsport.it

Marc MARQUEZ

Marc Marquez si è dovuto accontentare della seconda posizione nel Gran Premio di Gran Bretagna. Lo spagnolo ha guidato a lungo la gara di Silverstone ma ha subito all'ultima curva il sorpasso di Alex Rins che l'ha beffato di 13 millesimi. Il campione del mondo può in ogni caso sorridere perché ora sono 78 i punti di vantaggio in classifica piloti su Andrea Dovizioso, fuori causa già alla prima curva.

"L'obiettivo era il secondo posto - dice Marquez -. Ho visto che stavo facendo tutta la gara io, stavo portando Rins alla vittoria perché stavo consumando gli pneumatici e in questo modo la Yamaha non mi prendeva. A metà gara ho chiuso un po' il gas, ho fatto passare Rins ma non ha funzionato. Allora pensavo di fare secondo, non è bello perdere alla fine ma va bene così: abbiamo perso di un decimo ed è questo quello che conta. Non è lo stesso lottare quando sei primo in campionato o quando sei quinto-sesto senza nulla da perdere. Oggi ho portato il peso della gara e questo incide sulle gomme, Rins comunque è stato molto bravo. Su questo circuito Yamaha e Suzuki vanno molto bene ma noi siamo comunque lì. Mi brucia di più il sorpasso di Dovizioso o quello di Rins? Mi dà fastidio il +78".

Alex RINS

"Incredibile, davvero incredibile. Non ho davvero parole per spiegare come mi sento in questo momento, un successo assolutamente speciale per me e per il team che ringrazio infinitamente per avermi messo a disposizione una moto eccellente. Gli ultimi giri sono stati emozionanti. A due tornate dalla conclusione sono andato vicinissimo all'errore. Stavo dando tutto quello che avevo dato che pensavo che fossimo già all'ultimo giro. Ho sorpassato Marquez in rettilineo, salvo poi sbagliare nella curva successiva finendo oltre il cordolo. Nonostante tutto ho tenuto la moto e mi sono ributtato alla sua caccia. Credo che la calma e la tranquillità abbiano fatto la differenza. Non mi sono fatto prendere dalla frenesia e ho tentato il tutto per tutto all'ultima curva. Sapevo che l'avrei fatta meglio di Marquez avendola percorsa in maniera perfetta lungo tutto il Gran Premio, e ho provato. Sono riuscito a uscire alla grande dalla Luffield e l'ho superato sul traguardo. Davvero pazzesco".

Maverick VINALES

"Ho dato tutto quello che avevo in questo Gran Premio. Negli ultimi giri pensavo davvero di poter andare a riprendere Marquez e Rins, ma la mia moto non ne aveva più anche a livello di gomme. L'avevo sfruttata al massimo per la rimonta e non potevo davvero fare di più. Anzi posso dire che sono andato oltre la M1, ottenendo più di quello che aveva a disposizione. Nel complesso posso dire di avere gestito abbastanza bene la mia gara, anche se eravamo su una pista ideale per noi dalla quale potevamo ottenere qualcosa di più. Silverstone mi piace e adoro correre qui e anche il set-up mi dava buona confidenza all'anteriore in staccata. Non volevo rovinare le gomme, per cui nelle prime fasi di gara ho preferito non rispondere agli avversari. Dal 14° giro sapevo che sarei stato performante, ma per qualche decimo non sono riuscito a ottenere il massimo. Siamo in un buon momento nonostante tutto. Siamo sulla giusta strada e dobbiamo continuare in questa maniera. Adesso avremo a disposizione anche i test privati di Misano, nei quali proveremo nuovi pezzi per sviluppare ulteriormente la nostra moto".

Maverick Vinales

Maverick VinalesGetty Images

Fabio QUARTARARO

"È stata una prima curva abbastanza difficile, Rins ha fatto una bella partenza ma poi ha perso grip in curva 1, io sono stato un po' troppo aggressivo e ho fatto un high-side che ha fatto cadere anche Dovizioso. La cosa più importante è che entrambi stiamo bene, spero che lui sia a posto. Peccato perché in questo weekend siamo stati sempre davanti, normalmente siamo forti sul giro secco e facciamo fatica sul passo, mentre stamattina ero molto forte. Adesso mi concentro sui test di Misano per preparare al meglio la prossima gara".

Video - Vettel-Hamilton, Rossi-Marquez, Iuliano-Ronaldo: i 10 episodi più controversi della storia

00:45
0
0