Imago

Manzi non perdona Fenati: "Ha provato ad ammazzarmi"

Manzi non perdona Fenati: "Ha provato ad ammazzarmi"
Di LaPresse

Il 09/09/2018 alle 21:23Aggiornato Il 09/09/2018 alle 21:25

Il pilota commenta l'episodio incredibile verificatosi durante il GP di Moto2 a Misano: "Si fatica a perdonare una sportellata, figuriamoci un gesto del genere, nel quale un avversario provi ad ammazzare un rivale ad oltre 200 all’ora, tirandogli la leva del freno, non è un gesto perdonabile".

" Il suo gesto è molto grave, per questo non lo posso perdonare. Fenati ha provato ad ammazzarmi."

Così Stefano Manzi commenta al sito Gpone.com l'episodio pericolosissimo che lo ha visto protagonista, suo malgrado, con Romano Fenati al Gran Premio della Moto2 a Misano.

"Il suo è stato un gesto molto pericoloso, anti sportivo, che non ci si aspetterebbe da nessuno", ha aggiunto.

" Perdonarlo? No. Guardate, si fatica a perdonare una sportellata, figuriamoci un gesto del genere, nel quale un avversario provi ad ammazzare un rivale ad oltre 200 all’ora, tirandogli la leva del freno, non è un gesto perdonabile. Inoltre, la caduta arrivata dopo il nostro contatto è causata dalla scarsa concentrazione che mi era rimasta, sempre a causa del contatto precedente. Io con Romano ho chiuso."

0
0