Getty Images

Quartararo il più veloce nelle prime libere: Marquez secondo, Valentino Rossi è nono

Quartararo il più veloce nelle prime libere: Marquez secondo, Valentino Rossi è nono
Di Eurosport

Il 13/09/2019 alle 11:33Aggiornato Il 13/09/2019 alle 11:34

Dal nostro partner OASport.it

La prima sessione di prove libere del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini 2019 della MotoGP ha confermato le sensazioni già trovate dieci giorni fa durante i test qui al Misano World Circuit Marco Simoncelli di un asfalto che ha perso un po' di grip rispetto alla passata stagione. Il miglior tempo è stato stabilito dallo scatenato francese Fabio Quartararo che è sceso con la sua Yamaha Petronas fino al 1:33.153, molto più alto rispetto all' 1'31.629 che rappresenta il record della pista stabilito da Jorge Lorenzo l'anno scorso con Ducati. Marc Marquez e Quartararo si sono strappati il miglior tempo a vicenda per parecchie volte durante l'inizio del turno, poi l'allungo del talentuoso ventenne transalpino è stato decisivo e lo spagnolo si è accontentato della seconda posizione a 376 millesimi dalla testa. Terza posizione per Maverick Viñales (+0.446), su una M1 che ha lavorato molto sul passo gara, davanti alla prima delle Ducati, la wild card Michele Pirro appena oltre il mezzo secondo.

Buone indicazioni per le Yamaha ufficiali

Nonostante alla fine per Valentino Rossi sia arrivato solo un nono tempo a un secondo da Quartararo, questa prima sessione per le due Yamaha ufficiali è stata positiva per il lavoro svolto. I due piloti sono scesi in pista con settaggi molto diversi tra loro, sulla M1 del pesarese sono stati montati sia il nuovo forcellone in carbonio testato 10 giorni fa sia il doppio scarico che dovrebbe riuscire a portare dei benefici sul consumo della gomma posteriore, problema che ha attanagliato in Dottore spesso nel corso della stagione. Il catalano invece non ha accolto con lo stesso entusiasmo del compagno le migliorie portate nei test e ha deciso di proseguire su una via più classica e tradizionale. La Ducati ha sofferto particolarmente il minor grip durante i test e questi primi 45 minuti hanno confermato una Rossa non troppo brillante ad eccezione della wild card sopra citata Pirro. Danilo Petrucci si è piazzato di pochi millesimi davanti a Valentino in ottava piazza mentre per Andrea Dovizioso molto lavoro ai box e undicesima posizione a 1.1 dalla testa. Per quanto riguarda le retrovie continuano le difficoltà di Johan Zarco e della sua KTM che al di là del diciottesimo tempo sarà penalizzato di tre posizioni sulla griglia domenica per il contatto con Miguel Oliveira occorso durante la gara di Silverstone. Andrea Iannone, scivolato di anteriore con la sua Aprilia alla Quercia verso metà sessione, dovrà lavorare molto nel pomeriggio per recuperare i dati non raccolti questa mattina. Un'ultima menzione va chiaramente poi a Lorenzo che non riesce a trovare una soluzione riguardo al feeling con l'avantreno e deve visibilmente guidare in modo molto, troppo cauto per evitare di cadere. La Honda sembra assecondare sempre più le indicazioni di Marquez e per il Porfuera, oltre alle difficoltà psicologiche, è necessario anche un grande lavoro tecnico.

Valentino Rossi

Valentino RossiGetty Images

GP San Marino: i tempi delle prime prove libere

1. Fabio Quartararo (FRA, SRT YAMAHA) 1'33"153
2. Marc Marquez (SPA, Team HONDA) 1'33"529
3. Maverick Vinales (SPA, MotoGP YAMAHA) 1'33"599
4. Michele Pirro (ITA, Team DUCATI) 1'33"704
5. Aleix ESPARGARO (SPA, Team Gresini APRILIA) 1'33"762
6. Pol ESPARGARO (SPA, Factory Racing KTM) 1'34"002
7. Franco MORBIDELLI (ITA, SRT YAMAHA) 1'34"039
8. Danilo PETRUCCI (ITA, Team DUCATI) 1'34"149
9. Valentino ROSSI (ITA, MotoGP YAMAHA) 1'34"182
10. Tito RABAT (SPA, Racing DUCATI) 1'34"261
11. Andrea DOVIZIOSO (ITA, Team DUCATI) 1'34"274
12. Alex RINS (SPA, ECSTAR SUZUKI) 1'34"284
13. Francesco BAGNAIA (ITA, Pramac Racing DUCATI) 1'34"324
14. Joan MIR (SPA, ECSTAR SUZUKI) 1'34"374
15. Jack MILLER (AUS, Pramac Racing DUCATI) 1'34"487
16. Cal CRUTCHLOW (GBR, CASTROL HONDA) 1'34"512
17. Takaaki NAKAGAMI (JPN, IDEMITSU HONDA) 1'34"568
18. Johann ZARCO (FRA, Factory Racing KTM) 1'34"760
19. Andrea IANNONE (ITA, Team Gresini APRILIA) 1'34"990
20. Miguel OLIVEIRA (POR, Tech 3 KTM) 1'35"264
21. Jorge LORENZO (SPA, Team HONDA) 1'35"292
22. Karel ABRAHAM (CZE, Racing DUCATI) 1'35"320
23. Hafizh SYAHRIN (MAL, Tech 3 KTM) 1'36"180

Video - La magica prima volta del team Sic 58, 15 anni dopo la prima vittoria di Simoncelli

01:10
0
0