Getty Images

Dovizioso trionfa a Valencia! Rossi scivola a 5 giri dalla fine e chiude 13°. Marquez e Viñales out

Dovizioso trionfa a Valencia! Rossi scivola a 5 giri dalla fine e chiude 13°. Marquez e Viñales out
Di Eurosport

Il 18/11/2018 alle 15:32Aggiornato Il 18/11/2018 alle 16:20

Per la prima volta nella sua carriera il pilota forlivese trionfa sul tracciato iberico in una gara pazza contraddistinta da tante cadute, una bandiera rossa e dalla pioggia battente. Dovizioso vince un GP in condizioni proibitive davanti a Rins e Pol Espargaro. Grande delusione per Valentino Rossi, scivolato a 5 giri dalla fine mentre era 2° in classifica. Fuori anche Marquez e Viñales.

La stagione 2018 della MotoGP si chiude nel diluvio di Valencia. Una gara difficile per tutti con tantissima acqua in pista. La corsa parte ma al giro 13 viene fermata dalla Direzione Gara per condizioni troppo pericolose. Dopo una mezzora si riparte, sempre sotto la pioggia battente per le rimanenti 14 tornate.

Nonostante le enorme difficoltà, uno dei pochi a passarla liscia senza grossi problemi è Andrea Dovizioso. Il Dovi chiude la stagione vincendo una corsa folle, ricca di insidie. Parte bene ma distante da Rins, poi recupera sullo spagnolo prima della bandiera rossa. Nella ripartenza è assolutamente il migliore, vincendo la quarta corsa di questo 2018. Zero errori per lui quest'oggi a Valencia, una impresa tutt'altro che semplice.

Secondo un fenomenale Alex Rins. Lo spagnolo parte a fionda e prende largo vantaggio sugli altri nel diluvio. Poi però cala e viene ripreso da Rossi e Dovizioso prima dello stop. In ripartenza è sempre fantastico, ma deve cedere il passo a Dovizioso. Quinto podio stagionale per Alex, davvero tanta roba in questa stagione 2018 della Suzuki veramente da ricordare.

Dietro succede di tutto. Le condizioni impossibili trasformano la corsa in una gara ad eliminazione. In tanti cadono, tra cui Viñales e Marquez. Valentino Rossi è super per quasi tutta la gara, secondo sino a pochi giri dalla fine. Purtroppo però anche lui rovina tutto, cadendo nel finale.

E così ne approfittano Pol Espargarò e Michele Pirro. La gara di questi due è incredibile: entrambi cadono nella prima gara ma riescono a ripartire dalle retrovie, poi sfruttano la seconda partenza per risalire la classifica. Super gara di Pol, bravissimo Michelone a cogliere il miglior risultato della sua carriera in MotoGP.

Quinto un buon Pedrosa, all'addio in MotoGP, poi sesto un ottimo Nakagami al miglior risultato della carriera. Chiudono la top ten Zarco, Smith, Bradl e Syahrin. Malissimo Lorenzo, solo 12mo.

E così la stagione 2018 va in archivio. Ora due giorni di test in ottica 2019 e poi il rompete le righe.

I 5 momenti della gara

- Poco prima della gara comincia a piovere in maniera copiosa. Ciò non spaventa Rins che parte a fionda e prende subito ampio vantaggio su Viñales. Terzo Dovizioso, poi Pol Espargarò, Marquez, Iannone, Petrucci, Aleix. Rossi decimo davanti a Pedrosa. La pioggia è sempre più forte ma Rins non la subisce e continua a volare, mentre Viñales cala e si ritrova ai margini della top ten. Secondo è Dovizioso, poi Marquez, Petrucci, Pol, Miller, Rossi e Iannone.

- In poco tempo la gara diventa una ecatombe, con l'acquazzone valenciano cadono in tantissimi. Finiscono a terra in pochi giri: Petrucci, Miller, Marquez, Iannone, Aleix. Anche Pol Espargarò e Pirro cadono, ma riescono a ripartire dalle retrovie. Ne rimane che Rins è sempre in testa con tre secondi di vantaggio su Dovi, poi Rossi che approfitta di tutte le cadute per salire sul podio, quarto Viñales. Quinto Morbidelli, sesto Pedrosa, poi Zarco, Smith, Nakagami e Bautista decimo all'addio in MotoGP.

- Dopo metà gara Rossi riesce ad arrivare su Dovi e i due recuperano su Rins. L'acqua però continua a mietere vittime, cadono anche Viñales, Morbidelli e Rins. Al giro 13 la Direzione Gara decide di stoppare la corsa.

- Alle 15.10 si riparte sotto una pioggia meno battente. Rins prova subito la fuga, ma Dovizioso e Rossi tengono. Quarto un immenso Pol Espargarò che sfrutta la ripartenza dalle retrovie per recuperare posizioni. Quinto Pedrosa, poi Nakagami, Bautista e Pirro in rimonta.

- Nel finale Dovizioso e Rossi recuperano su Rins e lo passano. Andrea però ne ha di più e se ne va mentre Rossi rovina tutto con una caduta nel finale. Secondo quindi Rins, sul podio Pol Espargarò. Quarto Pirro, poi Pedrosa nel giorno dell'addio.

La statistica chiave

Primo podio della storia in MotoGP per la KTM. Miglior risultato della carriera in MotoGP per Andrea Pirro.

Il tweet da non perdere

Il migliore

Andrea DOVIZIOSO: Una delle gare più complicate di sempre per lui, ne esce con la sua assoluta semplicità. Bravo nella prima gara, super a recuperare e resistere alle intemperie. Sfrutta al meglio la seconda morbida nuova a disposizione per la ripartenza trionfando a Valencia, pista storicamente ostica. E poi porta a quattro i successi stagionali, battendo Lorenzo a tre. Contro questo Marquez si può poco, ma chiude una stagione con l'amaro in bocca, dato che poteva certamente fare di più in questo 2018. E, forse, questa è la Ducati migliore di sempre.

Il peggiore

Jack MILLER: sembra abbia perso un po' il suo tocco magico. Queste erano le sue condizioni, ma invece finisce a terra solo al quarto giro con una pioggia ancora decente. Nei box è estremamente polemico, in quanto, proprio lui, desiderava uno stop precoce della corsa. Giornata da dimenticare per il team Pramac, che perde il trofeo team non ufficiali ai danni di Tech3.

Video - Marquez vs Rossi, le tappe di una delle rivalità più accese dello sport

01:56
0
0