Getty Images

Moto3: Can Oncu riscrive la storia! Trionfo a Valencia ed è il più giovane di sempre a vincere un GP

Moto3: Oncu riscrive la storia! Trionfo a Valencia ed è il più giovane di sempre a vincere un GP

Il 18/11/2018 alle 11:55Aggiornato Il 18/11/2018 alle 12:36

Dal nostro partner OAsport.it

14° e pioggia leggera. Questo è stato lo scenario del Gran Premio di Valencia 2018 della Moto3. L’ultima gara della stagione nella classe leggera ha regalato lo scenario ideale per il successo più incredibile di sempre: il 15enne turco Can Oncu (Red Bull KTM Ajo) è il più giovane pilota di sempre a vincere una gara nel Motomondiale, per giunta al debutto assoluto, con i suoi 15 anni, 3 mesi e 23 giorni. Una storia ai limiti dell’impossibile per il campione del mondo della Red Bull Rookies Cup, che doma l’asfalto bagnato del circuito intitolato a Ricardo Tormo e si regala un sogno quasi impensabile. Il giovane talento turco sale sul gradino più alto del podio assieme al campione del mondo Jorge Martin (Honda Gresini) che taglia il traguardo con 4.0 secondi di distacco, ma solo perchè Oncu negli ultimi chilometri aveva tirato i remi in barca, mentre è terzo il britannico John McPhee (KTM CIP) a 6.1.

Quarta posizione per Fabio Di Giannantonio (Honda Gresini) a 12.8, ma che diventa vice-campione della categoria (con Marco Bezzecchi ko), quinta per Enea Bastianini (Honda Leopard) a 14.7, sesta per lo spagnolo Jaume Masia (KTM Bester) a 21.9, settima per Niccolò Antonelli (Honda SIC58) a 26.6, ottava per il thailandese Nakarin Atiratphuvapat (Honda Asia) a mezzo minuto, nona per il padrone di casa Marcos Ramirez (KTM Bester) a 33.4 mentre chiude la top ten un ottimo Celestino Vietti (Sky Racing VR46) a 39.0.

Gli altri italiani: 12esimo Stefano Nepa (KTM CIP), 14esimo Andrea Migno (KTM A. Nieto), 18esimo Lorenzo Dalla Porta (Honda Leopard), 20esimo Marco Bezzecchi (KTM Redox). Ritirati: Tony Arbolino (Honda Marinelli) a lungo al comando della gara e Dennis Foggia (Sky Racing VR46).

La cronaca della gara

La partenza vede Tony Arbolino scattare bene, ma John McPhee è il più veloce a infilare curva 1, con il sorprendente turco Can Oncu in terza posizione. Dopo pochi metri, in curva 4, si concludono le gare dello spagnolo Alonso Lopez (Honda EG 0,0) e Tatsuki Suzuki (Honda SIC58) mentre Lorenzo Dalla Porta (Honda Leopard) finisce assieme a loro nella ghiaia ma riesce a ripartire. Mentre davanti si forma la coppia Tony Arbolino-Marco Bezzecchi, inseguiti da Oncu, nel corso del secondo giro cade anche Dennis Foggia (Sky Racing VR46) in una gara che, come si poteva immaginare, è ad eliminazione. Nel corso del quarto giro prima grande sorpresa del GP: tocca a Bezzecchi, sempre in curva 4, finire al tappeto, per provare a tenere il passo di uno scatenato Arbolino.

Il pilota milanese cerca di rimanere concentrato e gestisce 2.3 secondi sull’incredibile 15enne Oncu. Terzo McPhee, quindi Fabio Di Giannantonio, il campione del mondo Jorge Martin ed Albert Arenas. La corsa è quanto mai imprevedibile. Succede di tutto, e curva 4 ha un’altra vittima in Albert Arenas che provava a tenere il ritmo di Martin e Di Giannantonio per la terza posizione. Davanti Arbolino continua a spingere con un margine di 2.6 su Oncu che non molla. Il gruppo inseguitore rimane a 7.6. A 15 giri dalla conclusione Arbolino piazza un ottimo 1:51.172 con Oncu che perde qualche decimo ma risponde con il suo miglior crono. Il divario diventa di 3 secondi, mentre il gruppo con Di Giannantonio, Martin e McPhee (che inizia a cedere qualche metro) si attesta sugli 8.8 secondi.

A 12 giri dalla conclusione arriva il secondo colpo di scena, e non è una bella notizia per i nostri colori: in curva 1 cade Tony Arbolino! Il pilota del team Marinelli perde la moto nel mezzo di curva 8, e il suo sogno si chiude qui. A questo punto, incredibile a dirsi, è Can Oncu a comandare la gara, proprio mentre Bezzecchi cade ancora, stavolta in curva 12, imitato dal compagno di team, il ceco Jakub Kornfeil. Si arriva a 9 tornate dalla bandiera a scacchi con Oncu che guida con grande sapienza sul bagnato con un margine di ben 7.5 su Di Giannantonio con Martin e McPhee che non mollano rispetto al romano. Il campione della Red Bull Rookies Cup prosegue imperterrito in prima posizione, aumentando il vantaggio fino a 8.2 sul terzetto al suo inseguimento. Alle loro spalle il vuoto con Enea Bastianini a 21.5.

Can Oncu guida come un veterano sull’asfalto viscido del Ricardo Tormo e gestisce 7.5 secondi su Martin che, nel frattempo, stacca McPhee e Di Giannantonio che, ad ogni modo, visti i guai di Bezzecchi, diventa il vice-campione della Moto3. Gli ultimi chilometri non cambiano la situazione e, nonostante un rischio nel corso dell’ultimo giro, Can Oncu taglia il traguardo in solitaria.

L'ordine d'arrivo

1 25 61 Can ONCU TUR Red Bull KTM Ajo KTM 128.2 43’06.370
2 20 88 Jorge MARTIN SPA Del Conca Gresini Moto3 Honda 128.0 +4.071
3 16 17 John MCPHEE GBR CIP – Green Power KTM 127.9 +6.130
4 13 21 Fabio DI GIANNANTONIO ITA Del Conca Gresini Moto3 Honda 127.5 +12.897
5 11 33 Enea BASTIANINI ITA Leopard Racing Honda 127.4 +14.735
6 10 5 Jaume MASIA SPA Bester Capital Dubai KTM 127.1 +21.984
7 9 23 Niccolò ANTONELLI ITA SIC58 Squadra Corse Honda 126.9 +26.641
8 8 41 Nakarin ATIRATPHUVAPAT THA Honda Team Asia Honda 126.7 +30.758
9 7 42 Marcos RAMIREZ SPA Bester Capital Dubai KTM 126.5 +33.411
10 6 31 Celestino VIETTI ITA SKY Racing Team VR46 KTM 126.3 +39.008
11 5 71 Ayumu SASAKI JPN Petronas Sprinta Racing Honda 126.1 +42.332
12 4 81 Stefano NEPA ITA CIP – Green Power KTM 125.8 +48.931
13 3 25 Raul FERNANDEZ SPA Angel Nieto Team KTM 125.5 +54.434
14 2 16 Andrea MIGNO ITA Angel Nieto Team Moto3 KTM 125.5 +54.585
15 1 84 Jakub KORNFEIL CZE Redox PruestelGP KTM 125.4 +56.424
16 22 Kazuki MASAKI JPN RBA BOE Skull Rider KTM 125.4 +57.222
17 19 Gabriel RODRIGO ARG RBA BOE Skull Rider KTM 125.2 +1’00.541
18 48 Lorenzo DALLA PORTA ITA Leopard Racing Honda 123.6 +1’35.093
19 40 Darryn BINDER RSA Red Bull KTM Ajo KTM 121.3 1 Giro
20 12 Marco BEZZECCHI ITA Redox PruestelGP KTM 120.1 1 Giro

Non classificato
77 Vicente PEREZ SPA Reale Avintia Academy 77 KTM 126.1 2 Giri
65 Philipp OETTL GER Sudmetal Schedl GP Racing KTM 120.8 8 Giri
14 Tony ARBOLINO ITA Marinelli Snipers Team Honda 128.3 12 Giri
26 Izam IKMAL MAL Petronas Sprinta Racing Honda 121.2 16 Giri
75 Albert ARENAS SPA Angel Nieto Team Moto3 KTM 126.0 17 Giri
27 Kaito TOBA JPN Honda Team Asia Honda 122.3 19 Giri
10 Dennis FOGGIA ITA SKY Racing Team VR46 KTM 115.0 22 Giri
Primo giro non terminato
44 Aron CANET SPA Estrella Galicia 0,0 Honda 0 Giro
72 Alonso LOPEZ SPA Estrella Galicia 0,0 Honda 0 Giro
24 Tatsuki SUZUKI JPN SIC58 Squadra Corse Honda 0 Giro

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL MOTOMONDIALE

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Video - Marquez vs Rossi, le tappe di una delle rivalità più accese dello sport

01:56
0
0