Getty Images

50 vittorie nella classe regina per Marc Marquez: l'uomo dei record vuole battere anche Agostini

50 vittorie nella classe regina per Marc Marquez: l'uomo dei record vuole battere anche Agostini

Il 05/08/2019 alle 09:00Aggiornato Il 05/08/2019 alle 09:20

Il Gran Premio di Brno va in archivio con l'ennesimo successo, il sesto di questo 2019, di Marc Marquez. Solito assolo in solitaria per il fenomeno di Cervera, che allunga nella generale. Lo spagnolo domina in lungo e in largo e continua a riscrivere le pagine dei record di questa disciplina. Ha solo 26 anni, di questo passo può andare a battere i record del mitico Agostini

La MotoGP torna dalle vacanze, ma la trama è sempre la stessa. Vince, anzi stravince come sempre Marc Marquez. Il Cabroncito domina anche il Gran Premio di Brno, decimo atto della stagione 2019 della MotoGP. Sesto successo di quest'anno, nono podio in 10 gare corse. Una statistica pazzesca: quando quest'anno è giunto sotto la bandiera scacchi è arrivato o primo o secondo. Assurdo.

Continua a macinare record su record

Winner Repsol Honda Team's Spanish rider Marc Marquez celebrates with champagne on the podium of the Moto GP Czech Grand Prix in Brno on August 4, 2019.

Winner Repsol Honda Team's Spanish rider Marc Marquez celebrates with champagne on the podium of the Moto GP Czech Grand Prix in Brno on August 4, 2019.Getty Images

Di record in bacheca lo spagnolo ne ha a bizzeffe, ma in Repubblica Ceca ha aumentato il suo palmares. Sabato, con la spettacolare pole position sul bagnato con le gomme da asciutto, ha eguagliato il record di Mick Doohan di pole position. Entrambi nella classe regina hanno ottenuto 58 pole, la differenza è che Marquez ci è riuscito a 26 anni, l'australiano a 33.

PILOTA POLE NELLA CLASSE REGINA
Mick Doohan 58
Marc Marquez 58
Valentino Rossi 55
Jorge Lorenzo 43

E poi con la vittoria di domenica il Cabroncito ha raggiunto quota 50 successi nella classe regina. Entra quindi nella stretta cerchia d'elite, di pochi eletti che sono riusciti a vincere ben 50 gare in 500 o in MotoGP. In testa alla graduatoria c'è Valentino Rossi con 89, seguito da Agostini con 68. Terzo è Doohan a 54, quarto Marquez a 50. Con 4 vittorie Marc può arrivare ad eguagliare il mito della Honda degli anni '90.

PILOTA VITTORIE NELLA CLASSE REGINA
Valentino Rossi 89
Giacomo Agostini 68
Mick Doohan 54
Marc Marquez 50
Marc Marquez: 50 vittorie nella classe regina

Weekend stellare quello di Brno, da fenomeno vero

Abbiamo parlato dei record di Marquez che ha stabilito a Brno, ma non abbiamo ancora discusso sul come sono arrivati. Beh, assolutamente da fenomeno. Un alieno nato e creato per dominare questo sport, capace di fare cose che gli altri non solo non sanno fare, ma neanche ci pensano a farle. E invece lui riesce a guidare come nessuno, ad alzare sempre di più l'asticella. Sabato va in pole con un vantaggio di una vita, ben due secondi a mezzo dati a Jack Miller, guidando con le slick sull'asfalto molto bagnato nell'ultimo settore. La gara di domenica è il solito assolo che ormai ci ha abituato in questa stagione. In testa dalla prima all'ultima curva, comincia guardingo per poi cambiare marcia nella seconda parte della corsa. Distacchi abissali inflitti a tutti, anche a quel Dovizioso che l'anno scorso lo aveva battuto.

Non sarà il più simpatico, ma quanto è forte

Repsol Honda Team's Spanish rider Marc Marquez competes during the Moto GP Czech Grand Prix in Brno on August 4, 2019

Repsol Honda Team's Spanish rider Marc Marquez competes during the Moto GP Czech Grand Prix in Brno on August 4, 2019Getty Images

Le polemiche sul suo comportamento in pista non sono mancate neanche questo fine settimana. Sia Rossi che Rins nel post qualifiche hanno parlato del Cabroncito, definendolo un rider in pista "che non ha rispetto per nessuno". Tra Alex e Marquez è nato pure un battibecco in pista durante le qualifiche, dopo una manovra disturbatrice dell'alfiere di casa Honda ai danni dello spagnolo. Dei giochi psicologici si è narrato a lungo su Marc Marquez. E' vero, a lui piace "entrare" nella testa dei rivali, dominandoli anche dal punto di vista psicologico. Gioca anche su questo, cercando di vincere sugli avversari sotto tutti i punti di vista.

Siamo alle polemiche. A tratti sterili come quelle di Brno, a tratti molto forti come quelle della famigerata stagione 2015. Comunque è così, Marquez è un fenomeno, un campionissimo che ha già fatto la storia di questo sport ma che può ancora battere tutti i record, perfino quelli del mito di Agostini.

Video - La magica prima volta del team Sic 58, 15 anni dopo la prima vittoria di Simoncelli

01:10
0
0