Motomondiale, da 2019 in Moto2 e Moto3 due sessioni di qualifiche come in MotoGP

Motomondiale, da 2019 in Moto2 e Moto3 due sessioni di qualifiche come in MotoGP

Il 19/11/2018 alle 13:29Aggiornato Il 19/11/2018 alle 13:30

La recente Gp Commission alla presenza di Carmelo Ezpeleta (ceo Dorna), Paul Duparc (Fim), Herve Poncharal (Irta) e Takanao Tsubouchi (Msma), hanno preso decisioni che riguardano il formato di qualifiche delle classi leggere.

Grandi novità all’orizzonte per il 2019 della Moto2 e Moto3. La recente Gp Commission alla presenza di Carmelo Ezpeleta (ceo Dorna), Paul Duparc (Fim), Herve Poncharal (Irta) e Takanao Tsubouchi (Msma), hanno preso decisioni che riguardano il formato di qualifiche delle classi leggere. Il programma del sabato dei due campionati sarà uguale a quello della MotoGP, con la divisione in Qualifiche 2 e Qualifiche 1 e con la lotta per la pole ad esclusivo appannaggio dei piloti che sono nella prima sessione. Alla Q2 entreranno i 14 corridori più veloci della combinata delle libere, che saranno sempre tre ma adesso avranno durata di 40 minuti. Le due qualifiche invece dureranno 15 minuti. Alla Q2 accederanno i 4 più rapidi della Q1 ai quali sarà permesso usare, nel corso delle due sessioni, una gomma posteriore extra a mescola soft.

0
0