Getty Images

Rossi: "La Yamaha è migliorata ma gli avversari sono più forti"

Rossi: "La Yamaha è migliorata ma gli avversari sono più forti"

Il 29/11/2018 alle 22:40

Dal nostro partner OAsport.it

Valentino Rossi ha concluso 11° la seconda giornata di test a Jerez de la Frontera (Spagna), riservata alla classe regina che chiude di fatto i battenti per questo 2018. Ritroveremo il Circus, infatti, in Malesia tra un paio di mesi. Sul tracciato andaluso la Yamaha del “Dottore” ha messo in evidenza dei miglioramenti ma il lavoro particolare fatto dal centauro di Tavullia e dal proprio team ha evidenziato che ancora c’è molto da fare.

Una sessione importante, anche per scegliere con quale specifica di motore presentarsi nel 2019:

" Quanto alle specifiche del propulsore la situazione è chiara e direi che abbiamo deciso però la strada è ancora lunga. La giornata è stata buona, abbiamo lavorato nei dettagli e ho migliorato anche nel passo mentre Maverick (Viñales ndr.) è andato forte ed è una cosa importante. La moto si guida bene ma i nostri rivali restano più forti. Sono di umore buono e un po’ più positivo rispetto a prima, però credo che vada fatto uno sforzo ulteriore: speriamo che la Yamaha lavori ancora e ci porti altre cose perché i nostri avversari hanno alzato l’asticella per numeri di persone messe in pista. Viñales ottimista? Mi piace, però prima i problemi andrebbero risolti"

Un Rossi quindi speranzoso ma che non vuol farsi illusione, conoscendo le problematiche della M1 in vista della prossima stagione.

giandomenico.tiseo@oasport.it

0
0