Getty Images

Rossi penalizzato e poi graziato nelle prove libere

Rossi penalizzato e poi graziato nelle prove libere

Il 23/08/2019 alle 18:24

Dal nostro partner OAsport.it

Si conclude con un lieto fine per il pesarese Valentino Rossi e per il francese Fabio Quartararo il concitato finale delle seconde prove libere del GP di Gran Bretagna 2019 di MotoGP; i due piloti della Yamaha avevano visto il proprio miglior tempo, ottenuto negli ultimi minuti, venire cancellato per via di un’uscita di pochi millimetri del loro mezzo all’esterno del cordolo di curva 6, con conseguenze abbastanza profonde per entrambi.

Il Dottore infatti, in seguito alla penalità combinata, sarebbe stato costretto a tornare nelle FP3 di domani col fardello di dover riconquistarsi l’accesso virtuale ai primi dieci dopo che la cancellazione del suo tempo lo aveva rispedito in diciassettesima piazza, mentre il talento francese aveva dovuto addirittura rinunciare al record della pista e miglior tempo di sessione stabilito in 1’59.225.

Dopo un’attenta revisione delle immagini la giuria ha deciso di riabilitare i tempi dei due piloti e quindi Valentino potrà contare sul suo ottimo 1.59.937 in vista di domani che lo mantiene molto più al riparo con la momentanea quarta posizione dietro anche al solito Marc Marquez e al compagno di scuderia Maverick Viñales.

Una decisione particolare e insolita quella che ha graziato i due centauri della casa di Iwata, dove la giuria si è sentita evidentemente sicura sul da farsi e ha restituito ciò che ha creduto essere un tentativo legittimo. Lo stesso destino dei piloti sopracitati è stato riservato anche al giapponese Takaaki Nakagami della Honda LCR, ma nel suo caso la decisione non ha influito sulla classifica in quanto il tempo ottenuto non era comunque sufficiente per il virtuale passaggio alla Q2.

ECCO IL FOTOGRAMMA INCRIMINATO NEL GIRO DI VALENTINO ROSSI:

0
0