Eurosport

Test 2019: Viñales chiude in testa, Dovizioso 2°, Morbidelli sorprende: Bagnaia davanti a Lorenzo

Test 2019: Viñales chiude in testa, Dovizioso 2°, Morbidelli sorprende: Bagnaia davanti a Lorenzo

Il 21/11/2018 alle 17:05Aggiornato Il 21/11/2018 alle 18:52

Dal nostro partner OAsport.it

Si sono concluse le due giornate di test di Valencia riservate alla MotoGP. Dopo una mattinata nella quale sostanzialmente non si è vista azione in pista, dato che l’asfalto era ancora bagnato dalla pioggia di ieri, il pomeriggio ha visto i piloti sfruttare il tracciato fino all’ultimo minuto disponibile. Il più veloce di questo mercoledì è risultato, come ieri, Maverick Viñales (Yamaha) con il tempo di 1:30.757, distanziando Andrea Dovizioso (Ducati) di appena 133 millesimi. A breve distanza anche Marc Marquez (Honda) che si è fermato sull’1:30.911 a 154 dalla vetta, mentre sotto il muro dell’1:31 troviamo anche l’australiano Jack Miller (Ducati Pramac) a 182 ed i nostri Danilo Petrucci (Ducati Pramac) a 202 e Franco Morbidelli (Yamaha SIC) a 217.

Settima posizione per lo spagnolo Alex Rins (Suzuki) a 497 millesimi dalla vetta, ottava per il nipponico Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu) a 547, nona per Valentino Rossi (Yamaha) a 614, decima per lo spagnolo Aleix Espargarò (Aprilia) a 643, 11esima per il nostro Francesco Bagnaia (Ducati Pramac) che conferma di essersi subito ambientato nella giusta maniera, chiudendo ad appena 648 millesimi dal tempo di Viñales. Si ferma in 12esima posizione Jorge Lorenzo (Honda) che, dopo una prima fase nella quale ha fatto la conoscenza con la sua nuova moto, si è portato a 8 decimi dalla vetta, dimostrando di essere già sulla buona strada. Alle sue spalle il suo connazionale Joan Mir (Suzuki) autore di una giornata decisamente positiva, mentre chiude in 17esima posizione Andrea Iannone (Aprilia) che, dopo due cadute, si porta a 1.367. 19esimo Michele Pirro (Ducati) a 1.619 un gradino sopra a Johann Zarco (Red Bull KTM) che, nonostante ben tre cadute, si classifica a 1.752 da Viñales.

Nel complesso la giornata ha messo in mostra una Honda davvero eccellente, con la sensazione che i piloti abbiano pensato più alla costanza di rendimento ed a capire le varie componenti da usare, piuttosto che al giro veloce vero e proprio. Anche se in mattinata Marc Marquez ha impressionato perchè, pronti via, ha piazzato un ottimo 1:31.1. La Yamaha ha testato la seconda specifica del nuovo motore, dopo che ieri è stato messo sotto la lente di ingrandimento il primo, ma mettendo in mostra anche un ottimo ritmo, mentre la Ducati ha nuovamente ribadito di avere assemblato una nuova Desmosedici pronta a competere su ogni pista come in questa stagione. L’edizione 2019 non è altro che la naturale evoluzione della moto della passata stagione e ha dato immediatamente buone risposte ai piloti.

Passo in avanti anche per la Suzuki che, ormai, non stupisce più a certi livelli, mentre anche da Aprilia (nonostante le due cadute di Andrea Iannone) e KTM non sono mancati gli spunti interessanti. Se il buongiorno si vede dal mattino ci attende, da marzo, un nuovo campionato quanto mai interessante. A questo punto il circus si trasferirà mercoledì 28 e giovedì 29 novembre a Jerez de la Frontera per le ultime due giornate di test del 2018. Dopodiché sarà “Rompete le righe” fino al primo marzo, quando si tornerà a provare a Losail, in Qatar.

CLASSIFICA TEMPI SECONDA GIORNATA TEST VALENCIA 2018

1 VIÑALES, Maverick Yamaha Factory Racing 1:30.757 50 / 57
2 DOVIZIOSO, Andrea Ducati Team 1:30.890 0.133 0.133 39 / 57
3 MARQUEZ, Marc Repsol Honda Team 1:30.911 0.154 0.021 39 / 53
4 MILLER, Jack Alma Pramac Racing 1:30.939 0.182 0.028 63 / 66
5 PETRUCCI, Danilo Ducati Team 1:30.959 0.202 0.020 57 / 60
6 MORBIDELLI, Franco Petronas Yamaha SRT 1:30.974 0.217 0.015 44 / 58
7 RINS, Alex Team SUZUKI ECSTAR 1:31.254 0.497 0.280 65 / 69
8 NAKAGAMI, Takaaki LCR Honda IDEMITSU 1:31.304 0.547 0.050 68 / 70
9 ROSSI, Valentino Yamaha Factory Racing 1:31.371 0.614 0.067 38 / 63
10 ESPARGARO, Aleix Aprilia Racing Team Gresini 1:31.400 0.643 0.029 37 / 55
11 BAGNAIA, Francesco Alma Pramac Racing 1:31.405 0.648 0.005 44 / 49
12 LORENZO, Jorge Repsol Honda Team 1:31.584 0.827 0.179 40 / 46
13 ESPARGARO, Pol Red Bull KTM Factory Racing 1:31.628 0.871 0.044 45 / 47
14 MIR, Joan Team SUZUKI ECSTAR 1:31.714 0.957 0.086 42 / 56
15 RABAT, Tito Reale Avintia Racing 1:31.940 1.183 0.226 49 / 59
16 QUARTARARO, Fabio Petronas Yamaha SRT 1:32.091 1.334 0.151 61 / 63
17 IANNONE, Andrea Aprilia Racing Team Gresini 1:32.124 1.367 0.033 31 / 32
18 FOLGER, Jonas Yamaha Test Team 1:32.265 1.508 0.141 29 / 47
19 PIRRO, Michele Ducati Team 1:32.376 1.619 0.111 10 / 14
20 ZARCO, Johann Red Bull KTM Factory Racing 1:32.509 1.752 0.133 38 / 50
21 ABRAHAM, Karel Reale Avintia Racing 1:32.906 2.149 0.397 35 / 52
22 SYAHRIN, Hafizh KTM Tech 3 Racing 1:33.008 2.251 0.102 31 / 43
23 SMITH, Bradley Aprilia Racing Test Team 1:33.028 2.271 0.020 49 / 58
24 OLIVEIRA, Miguel KTM Tech 3 Racing 1:33.798 3.041 0.770 45 / 46

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL MOTOMONDIALE

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Video - Marquez vs Rossi, le tappe di una delle rivalità più accese dello sport

01:56
0
0