Yamaha MotoGP

Valentino Rossi promuove la nuova Yamaha: "Mai avuto questo feeling l'anno scorso"

Valentino Rossi promuove la nuova Yamaha: "Mai avuto questo feeling l'anno scorso"

Il 28/01/2018 alle 17:57Aggiornato Il 28/01/2018 alle 18:14

Nonostante il sesto tempo e il 13esimo tempo assoluto, Valentino Rossi e Maverick Vinales promuovono la nuova Yamaha: "Non ricordo sensazioni così positive la passata stagione, è un inizio molto incoraggiante". Molto contento anche Dovizioso, 2° dietro a Pedrosa: "L'inserimento in curva è migliorato rispetto alla passata stagione".

Dani Pedrosa davanti a tutti al termine della prima giornata di test per la motogp in vista della stagione 2018. Il pilota della Honda Hrc ha girato in 1'59"427 precedendo le due Ducati di Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo. Sesta piazza per Valentino Rossi con la Yamaha, subito davanti al campione del mondo in carica Marc Marquez. Più indietro Maverick Vinales, 13° con l'altra Yamaha, così come l'esordiente Morbidelli, 18esimo. Nonostante i riscontri cronometrici però i giudizi dei piloti della Yamaha ufficiali sono confortanti.

Andrea Dovizioso (Pilota Ducati, 2° tempo)

" Sono molto contento del primo giorno. Stamattina le condizioni non erano buonissime, poi io stanotte ho dormito solamente tre ore, quindi non ero molto in forma e siamo stati fortunati a non partire subito con l’asciutto. Oggi pomeriggio abbiamo avuto comunque tempo per fare la comparazione con la moto nuova e la cosa importante è che abbiamo trovato subito il ritmo del weekend di gara dello scorso anno, nel quale eravamo stati molto competitivi. I problemi in percorrenza di curva? Quando riesci ad entrare meglio, riesci a preparare un pochino meglio l’uscita. E’ chiaro che questo ti permette anche di far girare la moto un po’ meglio, ma non voglio dare sentenze perché è ancora troppo presto e dobbiamo lavorare. La base era buona, quindi averla già migliorata è un bel passo in avanti, ma dobbiamo rimanere con i piedi per terra, perché non possiamo dare sentenze dopo appena un giorno di prove, anche se oggi è stata una bella sorpresa."

Jorge Lorenzo (Pilota Ducati, 3° tempo)

" La nuova moto mi ha subito trasmesso un buon feeling e il nostro primo test del 2018 è iniziato in modo positivo. La GP18 è decisamente più vicina al mio stile di guida e gira meglio con il gas a centro curva e, per essere il primo giorno di test su un circuito particolare come Sepang, abbiamo fatto segnare davvero un gran tempo. Vedere quattro Ducati nei primi cinque posti è sicuramente un altro segnale positivo e ho la sensazione che siamo sulla strada giusta, anche se naturalmente dobbiamo ancora migliorare alcuni aspetti."

Valentino Rossi (Pilota Yamaha, 6° tempo)

" Questo è solo il primo giorno, quindi non vale troppo, ma abbiamo iniziato bene – sottolinea Rossi, intervistata da motorsport.com – L’anno scorso non abbiamo mai vissuto una giornata come questa. Sono sempre stato competitivo e sono contento, perché vuol dire che a novembre abbiamo fatto un buon lavoro, facendo chiarezza in mezzo alla confusione della scorsa stagione. Abbiamo un telaio nuovo, un’evoluzione che si basa su quello del 2016. E quando guido con quello mi sento meglio, riesco a guidare in maniera più naturale e a spingere, quindi sono abbastanza veloce. Poi abbiamo provato anche dei motori diversi perché vogliamo migliorare l’accelerazione, mentre la velocità massima non è male. Naturalmente è presto, però io ho cercato di seguire le Ducati e le Honda in pista per spiegare ai tecnici della Yamaha quali sono gli aspetti su cui dobbiamo migliorare. I giapponesi hanno lavorato tanto sull’elettronica e credo che abbiamo trovato una buona base di partenza, anche se ora dobbiamo mettere un po’ tutto a posto. Nell’elettronica, soprattutto la Ducati, ma anche la Honda, sono ancora un po’ meglio di noi. Io confido nel nostro miglioramento e poi magari la nostra moto ha altre aree in cui va meglio delle loro. L’obiettivo comunque è cercare di essere competitivi per lottare con loro. C’è tanto da lavorare, però ho ritrovato quel feeling che avevo perso l’anno scorso"

Marc Marquez (Pilota HRC, 7° tempo)

" È solo il primo giorno e abbiamo lavorato su diversi aspetti – ha ammesso lo spagnolo a GpOne - Mi sono infatti concentrato sulla forcella, così come l’elettronica e il motore. Domani lavorerò invece sull’assetto della moto, provando anche il nuovo pacchetto aerodinamico. Sono contento perché il nuovo motore è ancora più performante. Inoltre i tempi di Dani (Pedrosa ndr.) lo confermano. Come ben sappiamo a Sepang il lavoro è sempre lungo e impegnativo e siamo solo all’inizio. Oggi era importante trovare la via da seguire, partendo con una buona base fin dall’inizio ho riscontrato buone sensazioni, confermando i tempi. Nei test invernali di qualche anno fa mi capitava di soffrire in curva, mentre adesso è diverso."

Maverick Vinales (Pilota Yamaha, 13° tempo)

" Ci siamo concentrati sull’elettronica, sul comportamento in ogni singola curva, ed abbiamo effettuato dei long run per cercare di avere un buon numero di riscontri – ha svelato a motorsport.com il centauro spagnolo – Abbiamo fatto due o tre long run nella giornata odierna all’orario di gara per cercare di capire al meglio il grip della moto. Nel pomeriggio la pista è diventata più veloce, ma a me interessava girare più velocemente all’orario di gara.Siamo molto migliorati nella gestione delle gomme perché riusciamo a farle lavorare correttamente. Nei primi venti giri sono riuscito a girare sul tempo di due minuti e tre secondi, due minuti e quattro, ed è stato molto positivo. Mi sono sentito a mio agio con le gomme ma sono certo che possiamo ancora migliorare."

Video - Grazie Dovizioso: il pilota antidivo che ha sfiorato il Mondiale facendo innamorare l'Italia

01:22
0
0