Getty Images

Viñales: "Tutto dipende dal feeling con la moto, non sono io il rivale di Marquez"

Viñales: "Tutto dipende dal feeling con la moto, non sono io il rivale di Marquez"

Il 15/08/2019 alle 15:05Aggiornato Il 15/08/2019 alle 15:06

Dal nostro partner OAsport.it

Una stagione di alti e bassi quella di Maverick Viñales in MotoGP. Il 24enne spagnolo in questo 2019 ha collezionato una vittoria in sella alla Yamaha, imponendosi nel Gran Premio di Olanda davanti a Marc Márquez, ma spesso non è riuscito invece a lasciare il segno, ottenendo piazzamenti deludenti in gara, rispetto a quelli positivi nelle qualifiche. In un’intervista rilasciata a Marca, Viñales ha cercato di spiegare le motivazioni di questa situazione:

" Il motociclismo si basa sui risultati. Quando fai buoni risultati sei felice e quando non lo fai, provi a migliorarli. Ci sono stati troppi alti e bassi, ma il ragionamento potrebbe essere fatto anche con l’altra Yamaha. Tutto dipende dalla moto, da quale sensazione ti dà. Il venerdì e sabato c’è un buon grip, mentre la domenica in gara non c’è e qualcosa non funziona. Questa è la dura verità"

Viñales per questo resta concentrato sulle proprie prestazioni e su come migliorare, senza pensare agli avversari:

" Cerco di lavorare al massimo e sto aspettando di avere una moto migliore. Io penso a me stesso, non guardo cosa fanno gli altri piloti e penso che in questo momento non sono io il rivale di Márquez"

Lo spagnolo si trova spesso davanti a lui la sua vecchia Suzuki, con un Alex Rins che sta facendo grandi cose, e anche la Yamaha non ufficiale di Fabio Quartararo, ma ciò non sembra impensierirlo:

" Dovrei provare la Suzuki e vedere come funziona ora per dire se è migliore rispetto alla nostra moto. Non mi innervosisce il fatto che Quartararo sia di fronte a noi, perché noi dobbiamo solo pensare a migliorare la nostra moto"

Riuscire a reggere la pressione delle gare non è certo facile e Viñales ha iniziato così a lavorare anche con uno psicologo ed ora sembra più convinto del proprio potenziale:

" Mi ha portato soprattutto tranquillità. Io ho solo bisogno che la Yamaha vada bene, perché so di poter vincere"

alessandro.farina@oasport.it

Video - Vettel-Hamilton, Rossi-Marquez, Iuliano-Ronaldo: i 10 episodi più controversi della storia

00:45
0
0