Getty Images

All'Africa Eco Race trionfa il centauro italiano Alessandro Botturi

All'Africa Eco Race trionfa il centauro italiano Alessandro Botturi

Il 14/01/2019 alle 12:48Aggiornato Il 14/01/2019 alle 12:49

Dal nostro partner OAsport.it

Non solo la Dakar in corso in questi giorni ad affascinare gli appassionati di rally. Si è tenuta ed è andata in archivio un’importante gara nel panorama “distance” ovvero l’Africa Eco Race, partita il 30 dicembre da Nador (Marocco), attraversando tutto il Paese nordafricano e la Mauritania, per poi concludersi proprio nella “vera” Dakar, in Senegal, nello scenario magnifico del Lago Rosa.

Ecco che dopo 12 tappe e 6000 km percorsi è stato il nostro Alessandro Botturi a trionfare, in sella alla Yamaha 450. Una prestazione degna di nota per il pilota nostrano che ha saputo conciliare velocità e capacità di navigazione per centrare il bersaglio grosso, dovendo fare i conti anche con alcune criticità sulla sua moto che comunque non gli hanno impedito di vincere. Una notizia che, se vogliamo, dà un po’ di ossigeno al movimento del fuoristrada italiano, che da anni fa fatica ad imporsi per mille motivi. In seconda posizione si è classificato il norvegese Pal Anders Ullevalseter (KTM), due volte trionfatore di questa competizione ed unico a contrastare fino alla fine Botturi. Il gap di 4′ tra i due descrive la lotta tra i contendenti. In terza piazza l’Italia può sorridere anche grazie a Simone Agazzi (Honda), giunto al traguardo con oltre 2 ore di ritardo dalla vetta, in grande evidenza nel corso delle speciali. Da sottolineare anche la bella prova di Domenico Cipollone (7°), su KTM, e Franco Picco (Yamaha) che chiude la top-10, a suggello di un ottimo riscontro complessivo dei nostri piloti.

Video - Africa Eco Race: passerella finale sul Lac Rose e poi via ai festeggiamenti

00:59
0
0