LaPresse

Staffetta mista donne in finale con terzo tempo, Quadarella controllata nei 400 sl

Staffetta mista donne in finale con terzo tempo, Quadarella controllata nei 400 sl

Il 09/08/2018 alle 12:26Aggiornato Il 09/08/2018 alle 13:30

Non ce la fa invece nei 400 misti il capitano della squadra Federico Turrini, così come la staffetta maschile.

Con un controllato 4'09"97 Simona Quadarella si qualifica alla finale dei 400 stile libero con il quarto tempo. La 19enne romana allenata da Christian Minotti, è dietro all'ungherese Ajna Kesely (argento negli 800 e bronzo nei 1500), autrice del primo tempo in 4'08"77; della britannica Holly Hibbott (4'09"41) e della tedesca Sarah Koehler (argento nei 1500 e quarta negli 800), che tocca in 4'09"85. Dentro pure la russa Anna Egorova (bronzo negli 800) col quinto tempo di 4'10"77. "Dopo i successi dei giorni scorsi nuoto più leggera - afferma l'atleta di Fiamme Rosse e CC Aniene, oro negli 800 col record italiano (8'16"35) e nei 1500 con la migliore prestazione in tessuto italiana (15'51"61) - I primi 300 metri li ho coperti abbastanza sciolta, poi ho forzato nelle ultime due vasche. Questa gara rappresenta una scoperta. Sono curiosa di capire dove posso arrivare", conclude la vincitrice ai recenti Giochi del Mediterraneo col primato personale di 4'05"68.

Eliminato, invece, il capitano Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno), che lascia il podio dei 400 misti dopo due edizioni coronate con la medaglia di bronzo. Il 32enne livornese - allenato dal tecnico federale Stefano Franceschi - non va oltre il 12esimo posto in 4'19"74. La qualificazione è distante due secondi. Saldamente in testa al ranking delle eliminatorie il vice campione mondiale e campione europeo dal 2014, nonché argento nel 2010 e 2012, l'ungherese David Verraszto in 4'14"18.

Nuoterà per confermarsi vice campionessa d'Europa la staffetta mista femminile, che passa col terzo tempo di 4'00"52. Attenzione ai cambi e qualificazione mai in discussione per Carlotta Zofkova (1'00"22), Martina Carraro (1'07"92), Ilaria Bianchi (57"79) e Giada Galizi (54"59). In finale sarà confermata solo la dorsista (bronzo col record italiano nella gara individuale in 59"61), che sarà affiancata da Arianna Castiglioni (bronzo nei 100 rana), Elena Di Liddo (bronzo nei 100 farfalla) e Federica Pellegrini (quinta nei 100 stile libero). In corsia 4 partirà la Danimarca bronzo olimpico (3'58"40), in cinque la Gran Bretagna (3'59"98), oro uscente. Sesto tempo di qualificazione in 4'02"14 per la Russia vice campione del mondo. L'Italia ha conquistato quattro argenti nella specialità (nel 1987, 1989, 2012 e 2016); l'ultima volta la staffetta è stata lanciata proprio da Zofkova in prima frazione.

Si ferma invece nelle batterie la staffetta mista maschile, prima delle escluse con un deludente 3'37"24 frutto delle frazioni di Thomas Ceccon (55"17), Alessandro Pinzuti (1'00"15), Matteo Rivolta (52"91) e Luca Dotto (49"01). Per qualificarsi bastava poco: il 3'36"77 della Svezia. La medaglia manca dal successo di Debrecen 2012.

0
0