LaPresse

Federica Pellegrini in evidenza nelle batterie dei 100 sl

Federica Pellegrini in evidenza nelle batterie dei 100 sl

Il 04/04/2019 alle 12:42

Dal nostro partner OAsport.it

Terza giornata di batterie agli Assoluti di nuoto a Riccione che è andata in archivio. Un day-3 in cui non mancheranno le sfide importanti e il mattino è stato una sorta di assaggio.

Nei 200 misti donne Ilaria Cusinato va in cerca di riscatto. Dopo il mancato pass nella doppia distanza, la veneta vorrà rimediare. Il miglior tempo delle heat di 2’14″39 è un segnale incoraggiante davanti a Sara Franceschi (2’15″47) e ad Anna Pirovano (2’16″11). La veneta dovrebbe far suo il successo nel pomeriggio ma ad interessarla sarà il 2’11″7, tempo limite per staccare il biglietto per i Mondiali in Corea del Sud.

Sul versante maschile dell’alternarsi degli stili, Thomas Ceccon rischia grosso, accedendo alla finale con l’ultimo tempo utile. Il classe 2001 della Leosport, tra i favoriti della vigilia, nuota troppo sotto ritmo e con un mediocre 2’03″17 è comunque nella top-8. Nell’atto conclusivo servirà una prova completamente diversa. Davanti a tutti un ottimo Giovanni Sorriso in 2’02″01 a precedere Lorenzo Glessi (2’02″27) e Pier Andrea Matteazzi (2’02″62). Degno di considerazione anche Alberto Razzetti (2’02″64) che nei Criteria Giovanili ha messo in mostra ottime qualità, suggellate dal record nazionale dei 200 farfalla.

Nei 100 stile libero donne Federica Pellegrini timbra il cartellino con facilità. L’azzurra realizza il miglior crono del mattino di 54″34, dando una grande impressione. Sensibilmente distanziate le altre, guidate da una Silvia Di Pietro in ripresa dopo i tanti problemi fisici dell’ultimo periodo. L’atleta dell’Aniene ha realizzato il tempo di 55″34 davanti all’amica/rivale Erika Ferraioli (55″39). Nelle due vasche maschili sono ben quattro gli atleti sul 49″02: Santo Condorelli, Luca Dotto, Alessandro Miressi e Ivano Vendrame. Si preanuncia una sfida appassionante nelle quale l’osservato speciale sarà Miressi, campione europeo in carica, a caccia del pass per i Mondiali (tempo limite: 48″2). Non sarà semplice per il piemontese e per il resto dei finalisti ottenere questo riscontro.

A completamento del programma le serie lente degli 800 stile libero uomini e dei 1500 stile libero donne che hanno sorriso a Davide Galimberti (8’04″64) ed all’argento olimpico della 10 km a Rio 2016 Rachele Bruni (16’44″21). Nel pomeriggio vedremo all’opera Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti (campione del mondo negli 800 sl) nelle 16 vasche mentre nei 1500 sl ci sarà una Simona Quadarella in cerca della doppietta dopo il successo degli 800 metri.

giandomenico.tiseo@oasport.it

0
0