facebook

Manuel Bortuzzo: "Come mi vedo fra 10 anni? Spero in piedi. Il mio obiettivo restano le Olimpiadi"

Manuel Bortuzzo: "Come mi vedo fra 10 anni? Spero in piedi. Il mio obiettivo restano le Olimpiadi"

Il 13/03/2019 alle 15:33Aggiornato Il 13/03/2019 alle 15:35

Il 19enne nuotatore ha parlato nel corso di un incontro con la stampa al centro federale della Fin di Ostia. "Se incontrassi chi mi ha sparato mi verrebbe da ridere"

"Come mi vedo fra 10 anni? Spero in piedi". Lo dice Manuel Bortuzzo, il 19enne promessa del nuoto rimasto paralizzato dopo aver ricevuto un proiettile lo scorso 2 febbraio, nel corso di un incontro con la stampa al centro federale della Fin di Ostia.

" Per guardare avanti non bisogna guardare indietro, la mia vita è sempre la stessa. C'e' un problema logistico ma sono quello di sempre. Potevo battere la testa e non essere più me stesso. Incontrare chi mi ha sparato? Non mi cambierebbe nulla, penso che mi verrebbe da ridere perché non ha senso quello che hanno fatto."

L'atleta veneto parla anche di Roma. Mi ha tolto tanto ma mi darà anche tanto, sto bene qui e vorrei comprarci casa. Il mio obiettivo erano le Olimpiadi e non è cambiato la speranza c'è sempre". In merito invece ad una possibile partecipazione futura alle Paralimpiadi l'atleta spiega: "Non ci penso. Voglio prima vedere dove posso arrivare.

Video - Manuel Bortuzzo e una nuova grande sfida: la riabilitazione, ma col sorriso "Torno presto"

01:03
0
0