Stabiliti i tempi di qualificazione per Tokyo 2020: si potrà ottenere il pass già agli Assoluti

Stabiliti i tempi di qualificazione per Tokyo 2020: si potrà ottenere il pass già agli Assoluti

Il 11/10/2019 alle 07:52Aggiornato Il 11/10/2019 alle 09:29

Dal nostro partner OAsport.it

Si preannuncia una stagione piuttosto impegnativa per i nuotatori azzurri in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2020. I nostri portacolori infatti, secondo quanto previsto dal regolamento pubblicato dalla FIN, avranno a disposizione degli eventi specifici per ottenere i tempi limite che varranno il pass. Le manifestazione saranno gli Assoluti invernali (12-14 dicembre), gli Assoluti primaverili (17-21 marzo 2020) e il Trofeo Settecolli (26-28 giugno 2020), a condizione che i crono ottenuti siano uguali o migliori di quelli previsti, parlando delle specialità individuali.

Per quanto concerne le staffette, la 4×100 mista femminile, le 4×100 e 4×200 stile libero maschili e la 4×100 mista mixed hanno già ottenuto la carta olimpica ai Mondiali 2019 a Gwangju, mentre le 4×100 e 4×200 stile libero femminili concorreranno al conseguimento del biglietto per Tokyo con il tempo realizzato durante gli Europei di Budapest (11-17 maggio 2020). La staffetta 4×100 mista maschile concorrerà alla qualificazione olimpica con il tempo realizzato a Gwangju o, se migliore, con quello registrato a Budapest 2020. Per la composizione a livello individuale dei quartetti varranno i seguenti criteri (fonte: FIN):

1) in possesso del limite individuale ottenuto in occasione del Campionato Italiano Open di dicembre o del Campionato Italiano Assoluto di marzo;

2) che avranno conseguito, in occasione delle finali A individuali del Campionato Italiano Assoluto di marzo, tempi migliori o uguali a quelli previsti, fino al numero massimo di quattro atleti nelle gare dei 100 e 200 stile libero e di un atleta nelle gare dei 100 metri dorso, rana e farfalla, fermo restando il predetto limite di quattro Atleti al quale concorrono quelli già qualificati in base al criterio di cui al precedente comma 1).

0
0