Getty Images

Giovanni Malagò: “L’Italia farà bene alle Olimpiadi, meglio di Rio. Il portabandiera? Prematuro"

Giovanni Malagò: “L’Italia farà bene alle Olimpiadi, meglio di Rio. Il portabandiera? Prematuro"

Il 23/01/2020 alle 08:30Aggiornato Il 23/01/2020 alle 10:54

Dal nostro partner OAsport.it

Mancano sei mesi alle Olimpiadi di Tokyo 2020 e inizia a salire la febbre per l’evento sportivo più importante del quadriennio. L’Italia vorrà essere assoluta protagonista nel Sol Levante e andrà a caccia di gloria cercando di conquistare il maggior numero possibile di medaglie. Il toto-podi è uno dei giochi preferiti da parte degli appassionati di sport che si dilettano sul pronosticare i risultati degli azzurri alla vigilia della manifestazione e proprio riguardo alle potenzialità del Bel Paese ha parlato Giovanni Malagò, presidente del Coni, in un’intervista concessa a Italpress.

Il numero 1 dello sport italiano si è sbilanciato sulle possibilità della nostra Nazionale nella prossima rassegna a cinque cerchi: “Penso che faremo bene, che faremo meglio (di Rio, ndr) ma non so quanto meglio perché questo è impossibile. Nello sport subentrano tantissimi fattori di vario tipo: ci sono i giudici, le condizioni meteo, c’è tutta una serie di dinamiche e di qualificazioni. Noi stiamo andando molto bene, abbiamo in questo momento circa 170 atleti qualificati ma abbiamo ancora moltissime carte da giocarci: non voglio dire che più siamo e più andiamo a medaglia ma è un rapporto che si dovrebbe rispettare“.

Portabandiera, questione in sospeso

Giovanni Malagò si è soffermato anche su chi potrebbe essere il portabandiera dell’Italia ai prossimi Giochi, la decisione spetterà esclusivamente a lui: “Ho letto le dichiarazioni di Elisa Di Francisca a cui sono affezionatissimo. Fa bene a pensare questo come tanti altri atleti che, a fronte di questa domanda, hanno legittimamente hanno raccontato le loro aspirazioni. Però è del tutto prematuro fare questo discorso perché molti atleti candidabili devono ancora qualificarsi. Avere due atleti? Sarebbe un’idea romantica con un uomo e una donna ma se in tutta la storia delle Olimpiadi lo ha fatto solo il Canada una volta sola allora un motivo ci sarà“.

Video - I cinque cerchi olimpici sbarcano a Tokyo: le Olimpiadi si avvicinano

00:41