Getty Images

Medaglie eco-sostenibili a Tokyo 2020: saranno forgiate con materiali elettronici riciclati

Medaglie eco-sostenibili a Tokyo 2020: saranno forgiate con materiali elettronici riciclati

Il 15/04/2019 alle 18:59Aggiornato Il 15/04/2019 alle 19:05

Entro il prossimo ottobre sarà raccolta la quantità necessaria di metallo per realizzare l'intero parco-medaglie in palio alle Olimpiadi di Tokyo 2020: oro, argento e bronzo saranno ricavati dal riciclo di apparecchiature elettroniche dismesse e gettate.

Le Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020 saranno le più ecologiche della storia. Il comitato organizzatore, infatti, recupererà il 100% dei metalli utilizzati per la creazione delle medaglie direttamente da rifiuti elettronici riciclati. Oro, argento e rame, infatti, sono ottimi conduttori di elettricità, e presenti in quantità variabili all'interno degli apparecchi che utilizziamo quotidianamente. Secondo le stime degli organizzatori, saranno necessari 30,3 kg d'oro, 4.100 di argento e 2.700 di bronzo (lega tra rame e stagno): se vi domandate il perché della così bassa quantità d'oro, è giusto ricordare come le medaglie consegnate ai campioni siano solamente ricoperte dal metallo più prezioso.

Le operazioni sono già a buon punto: riciclando quasi 50.000 tonnellate di materiale elettronico scartato, è già stata recuperata l'intera quantità di bronzo necessaria per forgiare le medaglie, il 90% dell'oro e l'85% dell'argento. Si stima che il lavoro possa essere concluso entro ottobre. Le medaglie eco-sostenibili erano già state parzialmente introdotte in occasione dei Giochi di Rio de Janeiro 2016: in Brasile, però, soltanto il 30% dei metalli utilizzati per la creazione delle medaglie proveniva da fonti riciclate.

Video - Eurosport svela il logo per le Olimpadi di Tokyo 2020

00:08
0
0