Getty Images

Putin ribadisce: "Sanzioni ingiuste, la Russia deve competere con la sua bandiera"

Putin ribadisce: "Sanzioni ingiuste, la Russia deve competere con la sua bandiera"

Il 19/12/2019 alle 11:54

Il presidente russo insiste sull'ingiustizia della decisione da parte della WADA di escludere la Russia dalle competizioni internazionali.

Vladimir Putin ha dichiarato che la Russia dovrebbe poter partecipare alle competizioni sportive internazionali sotto i colori della sua bandiera, di cui è stata privata a causa dello scandalo doping.

" Il nostro paese non deve partecipare sotto una bandiera neutrale se non viene fatto alcun rimprovero concreto al nostro attuale Comitato Olimpico. La nostra squadra deve partecipare sotto la nostra bandiera"

Questo è quanto ha aggiunto il presidente russo durante la sua tradizionale conferenza stampa di fine anno, denunciando le sanzioni "ingiuste" nei confronti del suo paese.

Intanto oggi l'Agenzia antidoping russa deciderà se presentare appello contro la sospensione di quattro anni decisa dalla WADA lo scorso 10 dicembre. Il consiglio di sorveglianza della RUSADA terrà oggi una riunione ed è ampiamente previsto che annuncerà il ricorso alla Corte di arbitrato per lo sport di Losanna. L'Agenzia mondiale antidoping (WADA) ha sospeso la Russia per quattro anni da tutti i più importanti eventi sportivi internazionali, tra cui le Olimpiadi di Tokyo del 2020 e la Coppa del Mondo del 2022 in Qatar, per manipolazione dei dati antidoping.