Legavolley

Civitanova vince la battaglia di Lodz, sconfitto il Belchatow al tie-break

Civitanova vince la battaglia di Lodz, sconfitto il Belchatow al tie-break

Il 14/03/2018 alle 21:05

Dal nostro partner OAsport.it

Civitanova ha gettato il cuore oltre l’ostacolo ed è riuscita nell’impresa mastodontica di rimontare dallo 0-2 davanti ai 10000 infuocati tifosi che hanno gremito l’Atlas Arena di Lodz. I Campioni d’Italia hanno sconfitto il PGE Skra Belchatow per 3-2 (25-27; 26-28; 25-13; 25-22; 15-10) nell’andata degli ottavi di finale della Champions League 2018 di volley maschile e hanno compiuto un piccolo passo verso la qualificazione al turno successivo: servirà vincere anche il match di ritorno in programma la prossima settimana all’Eurosuole Forum oppure perdere al tie-break e aggiudicarsi il golden set di spareggio.

Il cammino verso i quarti di finale è ancora lungo ma la situazione è decisamente migliore rispetto a quello che si era profilata dopo un’ora di gioco: i polacchi, guidati da coach Roberto Piazza, erano stati più incisivi nei momenti caldi dei primi due set e si erano imposti sempre ai vantaggi. A quel punto Giampaolo Medei capisce che la sua Lube ha bisogno di una scossa: fuori il martello Taylor Sander e il centrale Enrico Cester, dentro Jiri Kovar e Davide Candellaro. Il match svolta definitivamente, i marchigiani dominano i successivi tre parziali e conquistano una vittoria fondamentale per il futuro europeo. Una Civitanova davvero tutto cuore e anima che ha superato le difficoltà tecniche e che è risalita dal baratro proprio nel momento più importante.

A fare la differenza lo scatenato opposto Tsvetan Sokolov (27 punti, 65% in attacco, 3 aces), la solidità del solito Osmany Juantorena (14 punti), il granitico Dragan Stankovic (12 punti, 4 muri). Da elogiare anche la regia di Micah Christenson e il libero Jenia Grebennikov. Al Belchatow non sono bastati gli annunciati fenomeni Wlazly (19), Lisinac (17, 3 muri) e Bednorz (16).

0
0