From Official Website

Civitanova supera Trento 3-1 e blinda il primo posto, i dolomitici sono secondi

Civitanova supera Trento 3-1 e blinda il primo posto, i dolomitici sono secondi

Il 13/02/2020 alle 22:51Aggiornato Il 13/02/2020 alle 23:26

Dal nostro partner OAsport.it

Civitanova ha sconfitto Trento per 3-1 (24-26; 31-29; 25-17; 25-22) nella Champions League 2020 di volley maschile, i Campioni d’Europa si sono imposti in trasferta e hanno così confermato la propria imbattibilità nella massima competizione continentale: quinta vittoria consecutiva, qualificazione ai quarti di finale, primo posto matematico nella Pool A e anche la sicurezza di essere testa di serie nel sorteggio del tabellone della fase a eliminazione diretta. I dolomitici hanno tenuto botta nei primi due set, hanno avuto anche un paio di possibilità per involarsi sul 2-0 ma non sono riusciti a concretizzarle e poi hanno dovuto fare i conti con l’onda d’urto della corazzata marchigiana che ha ribadito il proprio strapotere. I ragazzi di coach Angelo Lorenzetti ora dovranno battere il Budejovice nell’ultima giornata per essere sicuri di essere tra le tre migliori seconde e proseguire così l’avventura nel torneo.

A fare la differenza sono stati soprattutto lo schiacciatore Osmany Juantorena (22 punti, 58% in attacco) e l’opposto Kamil Rychlicki (24 punti, 3 muri, 4 aces), doppia cifra anche per lo scatenato centrale Robertlandy Simon (18 punti, 7 aces, 4 muri), 9 marcature per il martello Jiri Kovar, ottima regia di Bruninho. Simone Giannelli ha mandato in doppia cifra tutti i suoi attaccanti, ma le prove di Uros Kovacevic (19), Luca Vettori (15) e Klemen Cebulj (15) non sono bastate per imporsi.

La cronaca

Trento allunga subito nel primo set con due bordate di Kovacevic, un muro e un’invasione di Rychlicki (9-5). Civitanova però non molla la presa, sfrutta due vincenti di Anzani e un pallonetto di Kovar per avvicinarsi (10-9). Rychlicki va al servizio sul 12-11, firma due bordate consecutive e permette ai cucinieri di portarsi sul 14-12 ma due muri consecutivi di Lisinac valgono il 15-14 per i padroni di casa. Si procede punto a punto anche se sono i marchigiani ad avere in mano il pallino del gioco fino al mani-out di Vettori e al muro di Cebulj (21-21). Civitanova si procura un set-point grazie a una sassata di Rychlicki ma Kovar sbaglia il servizio successivo (24-24), Cebulj punisce con un ace e Kovacevic concretizza con una magia per la gioia di Trento.

I dolomitici volano sulle ali dell’entusiasmo, si issano sul 7-3 con due aces di Lisinac dopo un errore di Anzani e una pipe di Cebulj. Kovacevic è indemoniato con un muro e vincente del 10-4, i padroni di casa sembrano essere in totale controllo della situazione trascinati dal martello serbo (15-9) ma i Campioni d’Europa non mollano la presa: missile di Juantorena, primo tempo di Candellaro, attacco di Kovar, pipe di Juantorena per il 14-16. Simon si inventa due muri stratoferici e i cucinieri agguantano il pareggio a quota 18. Inizia una serratissima battaglia punto a punto fino al 23-23: i ragazzi di Lorenzetti hanno due occasioni per chiudere ma non le sfruttano al meglio, gli uomini di De Giorgi concretizzano al quinto set-point (31-29 con un errore di Kovacevic).

I Campioni del Mondo sono decisamente più convinti e in avvio del terzo parziale mettono subito in chiaro le cose con tre aces di Simon per il 5-2. Juantorena sale in cattedra con un muro e due vincenti di lusso (12-7), Cebulj prova a tenere a galla i padroni di casa (13-16) ma è Rychlicki a dare lo strappo decisivo (22-15) prima dell’ace di Simon che chiude definitivamente i conti. Juantorena e Rychlicki ruggiscono a suon di aces e attacchi nel quarto set (10-5), la Pantera firma il muro del 12-6 e a quel punto Civitanova è in totale controllo della situazione. Trento non riesce più a ricucire lo strappo e i Campioni del Mondo fanno festa.

CLASSIFICA POOL A: Cucine Lube Civitanova 5 vittorie (15 punti), Itas Trentino 3 vittorie (8 punti), Jihostroj Ceske Budejovice 2 vittorie (5 punti), Fenerbahce Istanbul 0 vittorie (2 punti).

stefano.villa@oasport.il