Getty Images

Italia stellare a Perugia: 3-1 alla Russia e qualificazione matematica alle Final Six

Italia stellare a Perugia: 3-1 alla Russia e qualificazione matematica alle Final Six

Il 13/06/2019 alle 22:20Aggiornato Il 14/06/2019 alle 18:46

Le ragazze di Davide Mazzanti superano in rimonta le russe nella terza giornata di Nations League a Perugia. Il 3-1, complice i risultati delle altre avversarie, regala il pass alle Final Six alla Nazionale italiana. Nel complesso è la 10a vittoria su 12 gare nel girone di Nations League.

L’Italia continua a viaggiare come un treno e sconfigge la Russia per 3-1 (22-25; 25-21; 25-15; 25-21) al PalaBarton di Perugia, infilando la decima vittoria in Nations League, la terza consecutiva. Con questo successo arriva anche la qualificazione matematica alle Final Six, e ora si cercherà anche il primo posto con le sfide di Ankara contro Brasile e Belgio. Le ragazze di Davide Mazzanti tornano tra le 6 grandi della manifestazione dopo l’assenza dello scorso anno, mentre nel 2017 persero la finale a cui si qualificarono con grande sorpresa. L’Italia ha faticato in ricezione nel primo set dove è stata rimontata nel finale, poi ha dominato agevolmente gli altri parziali chiudendo la contesa in 113 minuti di gioco. A riposo Paola Egonu dopo il malore accusato al termine dell’incontro con la Corea del Sud, venendo portata in ospedale: assente anche Miriam Sylla per un lieve problema fisico. Partita letteralmente mostruosa di Indre Sorokaite, autrice di 29 punti (4 aces e 4 muri). Ottima prestazione del martello Elena Pietrini (17) affiancata da Lucia Bosetti (11), doppia cifra per la centrale Anna Danesi (11 punti, 5 muri) accanto a Cristina Chirichella (7, 3 muri), perfetta regia di Ofelia Malinov, Monica De Gennaro il libero. Alla Russia, terzultima in classifica con solo tre vittorie all’attivo, non sono bastate Tatiana Iurinskaia (16) e Kseniia Parubets (14).

Cronaca

Italia scatenata a suon di muri in avvio di primo set, uno di Sorokaite e due di Danesi per il primo allungo (8-5). Poi Pietrini e Danesi vengono stampate e Voronkova firma l’ace del pareggio a quota 10. Le azzurre riescono nuovamente ad allungare con una sassata di Pietrini e un muro di Chirichella (14-11), ma le russe rimangono attaccate grazie alla verve di Iurinskaia e a un errore di Bosetti (14-14). Le padrone di casa sembrano comunque in controllo del parziale, tornano sul +2 con una magia di Bosetti dopo un grandioso recupero difensivo (19-17) ma le due fast di Lazarenko e il vincente di Iurinskaia fanno malissimo (19-20). Mani-out di Voronkova, ace della subentrata Kotikova, pipe di Parubets e la Russia vola incredibilmente sul 23-20 prima di chiudere i conti grazie all’errore offensivo di Bosetti.

Video - Spettacolare scambio tra Italia e Russia, la risolve Sorokaite con una schiacciata

00:47

Le azzurre sono scosse per aver perso malamente il primo parziale, faticano in ricezione e le ospiti volano comodamente sul 7-3. Il muro di Danesi e la free-ball di Pietrini danno una prima scossa (5-7), l’ace di Danesi accorcia le distanze (7-8), la botta di Pietrini e l’ace di Sorokaite valgono il sorpasso (10-9). L’Italia è decisamente più sciolta, allunga definitivamente grazie a due aces consecutivi di Chirichella (14-11) e successivamente sale in cattedra anche l’attacco con una diagonale di Sorokaite, un mani-fuori di Pietrini, e una pipe di Bosetti per il 18-13. Finale in totale controllo, muro di Malinov e ace di Sorokaite per regalare sei set-point: un’invasione avversaria regala il set alla nostra Nazionale.

Video - Mega rally delle azzurre: Pietrini irresistibile per le russe

01:08

Bosetti suona la carica nel terzo set con un vincente e un muro seguiti dalla pipe di Pietrini per il 6-3. La giovane schiacciatrice si inventa un muro sontuoso, Danesi piazza un primo tempo da urlo (9-5) e poi le azzurre scappano definitivamente col diagonale di Pietrini e l’ace di Sorokaite (12-7). Le russe commettono due infrazioni intervallate da una magia di Bosetti (17-10), l’Italia deve semplicemente controllare e mette il sigillo con i muri di Sorokaite e Danesi (23-12) prima della pipe di Bosetti che chiude i conti.

Sorokaite indemoniata in avvio di quarto set con due vincenti e un muro (7-4) a cui segue il primo tempo di Danesi (8-5). Sorokaite picchia fortissimo da posto 2 (10-9), Chirichella poi si esalta con un muro e un ace (13-10), poi arriva lo show di Bosetti, due vincenti da posto 4 e due muri per il 19-12. L’Italia ha in mano la vittoria, ma sul 21-14 inizia a tentennare e si fa avvicinare (23-21), poi Sorokaite regala tre set-point e si festeggia sull’errore di Parubets.

Video - 10 su 12 per l'Italia in Nations League: rivivi il match point che ci qualifica alle Final Six

01:09
0
0