Eurosport

Piccinini annuncia il ritiro: "Questo sarà l’ultimo anno da giocatrice"

Piccinini annuncia il ritiro: "Questo sarà l’ultimo anno da giocatrice"

Il 13/10/2018 alle 14:51Aggiornato Il 13/10/2018 alle 15:03

Dal nostro partner OAsport.it

Questo sarà il mio ultimo anno da giocatrice.

Sono le tristi parole di Francesca Piccinini, pronunciate durante il Festival dello Sport a Trento. Prima o poi questo momento doveva arrivare ma gli appassionati di pallavolo non sono ancora pronti per l’addio definitivo di una delle giocatrici italiane più forti di tutti i tempi, una vera e propria icona di questo sport conosciuta anche al di fuori di tutti i palazzetti, apprezzata per la sua classe cristallina, per la sua grinta e anche per la sua bellezza.

La toscana compirà 40 anni il prossimo 10 gennaio e al termine della stagione 2018-2019 appenderà definitivamente le ginocchiere al chiodo. La decisione è maturata dopo una lunga riflessione, la capitana di mille battaglie riesce ancora a fare la differenza come ha dimostrato più volte nelle ultime stagioni ma c’è anche una vita oltre il volley e purtroppo non si poteva rimanere in campo in eterno.

Campionessa del Mondo nel 2002, Campionessa d’Europa nel 2009, vincitrice della Coppa del Mondo 2007: questi i suoi memorabili trionfi con la Nazionale, manca soltanto l’alloro alle Olimpiadi dove non siamo mai andati oltre i quarti di finale. Professionista dal 1993-1994 con la casacca della Pallavolo Carrarese (esordio nel massimo campionato a 14 anni) poi Reggio Emilia, Modena, Spezzano, l’avventura in Brasile col Paranà (1998-1999, prima italiana in Sudamerica), poi l’amore infinito con Bergamo dal 1999 al 2012. In seguito Chieri, Modena, Casalmaggiore e Novara dal 2016, club con cui chiuderà la sua gloriosa carriera condita da 5 scudetti, 6 Champions League, 3 Coppa Italia. La schiacciatrice ora avrà davanti un’annata con la Igor Gorgonzola di Paola Egonu e Cristina Chirichella sperando di togliersi ancora delle soddisfazioni.

0
0