Imago

Civitanova fatica contro Verona, ma vince al tie-break! A Modena il derby, ok Milano e Padova

Civitanova fatica contro Verona, ma vince al tie-break! A Modena il derby, ok Milano e Padova

Il 06/01/2019 alle 23:15Aggiornato Il 06/01/2019 alle 23:23

Dal nostro partner OAsport.it

Dopo la vittoria di Trento contro Perugia, continua l’incertezza sul campionato italiano: ben quattro squadre sono racchiuse in quattro punti in testa alla graduatoria.

Civitanova batte Verona dopo 137 minuti

Civitanova patisce le pene dell’inferno contro Verona, va sotto 1-2, ma riesce a rimontare e a vincere al tie-break dopo 137 minuti di autentica battaglia. La Lube si conferma al 3° posto in classifica a tre punti di distacco da Trento. I ragazzi di Fefé De Giorgi festeggiano mentre gli scaligeri perdono un’altra ghiotta occasione dopo aver perso sempre al tie-break sul campo di Perugia. I 14 muri e i 7 aces non sono bastati alla Calzedonia per portare a casa il successo, dall’altra parte della rete si sono scatenati i soliti Tsvetan Sokolov (24 punti, 5 muri), Hidalgo Leal (22) e Osmany Juantorena (19) che hanno così ammutolito Stephen Boyer (25, 3 muri) e Matey Kaziyski (22).

Modena fa suo il derby con Ravenna

Modena resta quarta a quattro punti dalla capolista, grazia alla bella vittoria nel derby con Ravenna: i Canarini soffrono soltanto nel primo set dove vengono costretti ai vantaggi, poi alzano il ritmo e diventano insuperabili per i giallorossi che senza Ryclicki faticano a dire la loro. Contro ogni previsione, Ivan Zaytsev è tornato in campo prima del previsto dopo la botta all’occhio rimediata lo scorso 23 dicembre e lo Zar è stato subito determinante: 14 punti (5 muri), prestazione di lusso accanto ai martelli Bartosz Bednorz (18) e Tine Urnaut (13) mentre ai romagnoli non sono bastate le 15 marcature di Andrea Argenta che è tornato a giocare, approfittando dell’assenza dell’opposto lussemburghese.

Milano vittoriosa a Latina: è 5° posto, ma occhio a Padova

Milano si conferma al 5° posto in classifica imponendosi sul campo di Latina, patendo qualche difficoltà di troppo: la squadra di Andrea Giani, infatti, perde il primo set e negli altri parziali festeggia sempre col minimo scarto. La freddezza dei meneghini ha fatto la differenza, determinanti i 13 muri di squadra e le prestazioni sopra le righe di Trevor Clevenot (24 punti) e Stephen Maar (20) che hanno zittito Swan Ngapeth (24), spicca inoltre la buona prova di capitan Matteo Piano (13, 3 muri). Padova surclassa Castellana Grotte ottenendo una vittoria pesantissima in ottica playoff mentre i pugliesi sono sempre più fanalino di coda e sembrano ormai essere destinati alla retrocessione.

Tutti i risultati

  • Itas Trentino-Sir Safety Conad Perugia 3-0 (25-23; 25-19; 35-33)
  • Cucine Lube Civitanova-Calzedonia Verona 3-2 (23-25; 26-24; 23-25; 25-19; 15-12)
  • Top Volley Latina-Revivre Axopower Milano 1-3 (25-22; 25-27; 23-25; 28-30)
  • Azimut Leo Shoes Modena-Consar Ravenna 3-0 (26-24; 25-21; 25-17)
  • BCC Castellana Grotte-Kioene Padova 0-3 (20-25; 30-32; 18-25)
  • Vero Volley Monza-Tonno Callipo Vibo Valentia - mercoledì 6 febbraio
  • Globo Banca Popolare Sora-Emma Villas Siena - venerdì 8 febbraio
0
0