From Official Website

Civitanova raggiunge Modena in semifinale, Trento e Perugia costrette a gara-3 da Monza e Padova

Civitanova raggiunge Modena in semifinale, Trento e Perugia costrette a gara-3 da Monza e Padova

Il 07/04/2019 alle 20:35Aggiornato Il 08/04/2019 alle 00:07

Dal nostro partner OAsport.it

Numero spettacolare di una Monza indomita che riesce nella missione impossibile di fermare la corsa di Perugia. L’ottava classificata della regular season, sostenuta dal meraviglioso pubblico della Candy Arena, ha sconfitto i Campioni d’Italia per 3-2 e si è così guadagnata il diritto di giocare gara-3 al PalaBarton settimana prossima: i Block Devils dovranno sudarsi la qualificazione alle semifinali e tra l’altro scenderanno in campo dopo aver affrontato lo Zenit Kazan in Champions League. Prestazione maiuscola di Oleg Plotnytskyi (29 punti) e Donovan Dzavoronok (21 punti), doppia cifra anche per lo schiacciatore Amir Ghafour (13) e per il centrale Viktor Yosifov (11, 5 muri) affiancato da capitan Thomas Beretta. Gli uomini di Lorenzo Bernardi sono crollati in trasferta dopo aver perso la semifinale d’andata della Champions League, oggi Wilfredo Leon (23) e Aleksandar Atanasijevic (19) non sono bastati.

Civitanova non trema al PalaOlimpia e sconfigge Verona per 3-1 chiudendo così i conti in maniera autorevole. La Lube aveva sofferto settimana scorsa di fronte al proprio pubblico e si era imposta soltanto al tie-break annullando due match-point, oggi i cucinieri sono stati impeccabili contro gli scaligeri: partenza a razzo e primi due set vinti in maniera autorevole, passaggio a vuoto nella terza frazione dove i padroni di casa hanno tirato fuori tutto quello che avevano e poi sfuriata conclusiva dei cucinieri che possono così festeggiare la qualificazione alle semifinali. I ragazzi di Fefé De Giorgi, che mercoledì sera andranno a caccia della Finale di Champions League dopo aver vinto la semifinale d’andata col Belchatow per 3-0, proseguono la propria marcia verso il sogno tricolore grazie alla consueta prestazione vertiginosa degli attaccanti di palla alta: 15 punti per l’opposto Tsvetan Sokolov, 16 per lo schiacciatore Osmany Juantorena affiancato da Hidalgo Leal (14). Il tridente è stato ben imbeccato da Bruninho ma merita grandi elogi anche il centrale Simon capace di firmare ben 7 aces e di stampare 3 muri (15 punti complessivi). Alla Calzedonia non sono bastati Pierre Boyer (20) e Matey Kaziyski (15 aces).

Padova ha firmato un’autentica impresa sconfiggendo Trento per 3-0 e guadagnandosi così il diritto di giocare la bella in casa dei dolomitici. I veneti hanno creduto nell’impresa di fronte al pubblico della Kioene Arena, hanno martellato gli ospiti fin da subito e hanno ribaltato il pronostico della vigilia con estrema autorevolezza. I ragazzi di Baldovin sono sempre stati molto cinici nei finali punto a punto dove poteva prevalere la maggiore esperienza dell’Itas: gli 11 punti a testa di Yacine Louati, Marco Volpato e Maurice Torres ben imbeccati da Dragan Travica hanno steso Trento che ha dovuto fare a meno di Uros Kovacevic per problemi alla schiena e che non è riuscita a riemergere con la regia di Simone Giannelli, gli attacchi di Luca Vettori e Aaron Russell (12 punti a testa). Di seguito i risultati dettagliati delle gare-2 dei quarti di finale di Playoff Scudetto di volley maschile e la situazione del tabellone verso il tricolore.

GARA-2 QUARTI DI FINALE PLAYOFF SCUDETTO:

Vero Volley Monza vs Sir Safety Conad Perugia 3-2 (25-17; 25-27; 25-20; 22-25; 15-12)

Revivre Axopower Milano vs Azimut Leo Shoes Modena 1-3 (25-17; 20-25; 21-25; 20-25), giocata ieri

Kioene Padova vs Itas Trentino 3-0 (25-22; 26-24; 25-22)

Calzedonia Verona vs Cucine Lube Civitanova 1-3 (20-25; 23-25; 25-21; 17-25)

TABELLONE PLAYOFF SCUDETTO:

QUARTI DI FINALE (al meglio delle 3 partite):

Perugia-Monza 1-1

Modena-Milano 2-0

Trento-Padova 1-1

Civitanova-Verona 2-0

SEMIFINALI (al meglio delle 5 partite):

Perugia/Monza-Modena

Trento/Padova-Civitanova

0
0