Getty Images

Mazzanti e Blengini concordi sul rinvio dei Giochi di Tokyo

Mazzanti e Blengini concordi sul rinvio dei Giochi di Tokyo

Il 24/03/2020 alle 20:44Aggiornato Il 24/03/2020 alle 22:04

Dal nostro partner OAsport.it

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 sono state rinviate al prossimo anno a causa dell’emergenza coronavirus, la pandemia ha colpito tutto il mondo e anche i Giochi si sono dovuti arrendere: la rassegna a cinque cerchi non andrà in scena nel cuore dell’estate, tutto posticipato alla prossima stagione agonistica. Gli allenatori delle Nazionali Italiane di volley hanno commentato la notizia tramite i microfoni della Federvolley.

GIANLORENZO BLENGINI (CT Nazionale volley maschile): “Penso che, come ha sottolineato Bach, la salute delle persone era il motore principale del prendere delle decisioni e questa scelta lo dimostra come prova provata: la salute delle persone, l’incolumità, la sicurezza vengono prima di qualsiasi interesse economico, politico, organizzativo. La prima cosa da pensare è questa, forse anche l’unica e la più importante“.

DAVIDE MAZZANTI (CT Nazionale volley femminile): “È stata una decisione che condivido in pieno, anche un posticipo di pochi mesi non avrebbe garantito la sicurezza degli atleti e sarebbe stato difficile programmare anche a livello tecnico visto il periodo che stiamo affrontando. Credo che il mondo si debba fermare per un po’ di tempo per riuscire a spegnere questa epidemia e il prossimo anno penseremo a riaccendere la fiamma olimpica“.

MATTEO VENIER (CT Nazionale beach volley): “Una scelta ragionata, la trovo giusta perché salvaguardare la salute è la priorità. Siamo un po’ dispiaciuti come tutto il mondo dello sport e gli addetti ai lavori perché aspettavamo l’Olimpiade da quattro anni ma non è cancellata, avremo un altro anno per lavorare e prepararci meglio: continuiamo a lavorare in quella direzione con la stessa determinazione“.

stefano.villa@oasport.it