Imago

Slovenia-Belgio 3-2 pirotecnico nel girone dell’Italia: la Serbia lascia un set alla Tunisia

Slovenia-Belgio 3-2 pirotecnico nel girone dell’Italia: la Serbia lascia un set alla Tunisia

Il 15/09/2018 alle 20:02

Dal nostro partner OAsport.it

Quattro partite nel pomeriggio ai Mondiali 2018 di volley maschile che si stanno disputando tra Italia e Bulgaria. Non sono mancati i colpi di scena in attesa di USA-Russia e Italia-Argentina in programma questa sera.

SLOVENIA vs BELGIO 3-2 (22-25; 21-25; 25-19; 25-23; 15-13), Pool A a Firenze

Partita pazzesca nel girone dell’Italia, lo scontro diretto tra due formazioni che sulla carta dovrebbero contendere il primato in classifica agli azzurri si risolve al tie-break dopo 141 minuti di autentica battaglia. I balcanici rimontano dallo 0-2 e conquistano una vittoria pesantissima, probabilmente sarà scontro diretto con la nostra Nazionale martedì sera. I Red Dragons di Andrea Anastasi giocano bene i primi due set e sembrano avere in mano il pallino del gioco ma la Slovenia non ci sta e cambia le pedine: dentro Alen Sket (sarà decisivo con 21 punti) e Gregor Ropret al posto di Cebulj e Vincic, la partita gira anche grazie al supporto di Tine Urnaut (18) e Mitja Gasparini (13). Il Belgio, che ora ha già sul groppone due sconfitte, non riesce a festeggiare nonostante Bram Van Den Dries (18), Sam Deroo (17), e Simon Van De Voorde (16, 5 muri).

CANADA vs CINA 3-1 (25-22; 25-19; 21-25; 25-23), Pool B a Ruse

I nordamericani conquistano la terza vittoria consecutiva e, dopo aver sconfitto Olanda ed Egitto, mettono ko anche gli asiatici pur lasciando per strada un set. I ragazzi della Foglia d’Acero blindano almeno il terzo posto nel girone e ora si lanciano verso le sfide contro Brasile e Francia per cercare l’impresa. Sugli scudi un indemoniato John Perrin (26 punti, 3 aces), doppia cifra anche per Sharone Vernon (14, 3 muri), Nicholas Hoag (11) e Graham Vigrass (11). Alla Cina, ormai certa di non poter accedere alla seconda fase, non sono bastate le 19 marcature di Chuan Jiang.

IRAN vs CUBA 3-1 (17-25; 25-18; 25-22; 25-19), Pool D a Varna

I persiani soffrono nel primo set e crollano a sorpresa, poi pian piano si rialzano e ottengono la terza vittoria consecutiva dopo aver già battuto la Bulgaria rimanendo in corsa per il primo posto. Amir Ghafour (14 punti), Mohammad Manavinezhad (13) e Seyed Mousavi (10, 3 muri) sono sempre i volti simbolo insieme a Marouf (3 stampatone), i mediorientali sembrano poter davvero ricoprire il ruolo di outsider in questo torneo e non sono bastati i 22 punti di Osniel Hernandez per fermarli.

SERBIA vs TUNISIA 3-1 (20-25; 25-20; 25-21; 25-20), Pool C a Bari

Doveva essere una passeggiata per gli slavi che invece perdono clamorosamente il primo set e faticano nei successivi contro i deboli africani. Alla fine arriva un successo ma le sensazioni non sono delle migliori alla vigilia del big match contro la Russia. Da annotare i 16 punti di Drazen Luburic, i 14 di Uros Kovacevic e gli 11 di Marko Ivovic entrato nel secondo set insieme a Srecko Lisinac, Nikola Jovovic e Marko Podrascanin per evitare ulteriori figuracce. Panchina per Aleksandar Atanasijevic, show di Ali Bongui con i suoi 27 punti.

Video - Nicolai-Lupo che peccato! Gli highlights del ko con Perusic/Schweiner agli Europei di Beach Volley

01:00
0
0