Getty Images

Carolina Kostner incanta e chiude quinta: oro alla 15enne Zagitova, poi Medvedeva e Osmond

Carolina Kostner incanta e chiude quinta: oro alla 15enne Zagitova, poi Medvedeva e Osmond

Il 23/02/2018 alle 05:54Aggiornato Il 23/02/2018 alle 06:33

La pattinatrice italiana fa bella figura e, al termine del programma libero, si piazza al quinto posto. Vince la 15enne russa che precede la connazionale e la canadese. E' il primo oro vinto dagli atleti olimpici russi

La magia non è riuscita a una monumentale Carolina Kostner. La Regina del Ghiaccio era chiamata a una rimonta leggendaria per recuperare dalla sesta posizione con cui aveva concluso il programma corto ma nel libero commette qualche sbavatura di troppo e non riesce a risalire la china. La missione medaglia era quasi impossibile per la più grande pattinatrice italiana di tutti i tempi e alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang 2018 si è dovuta accontentare della quinta posizione (212.44 il punteggio complessivo, 139.29 nel segmento di gara con ben 75.65 di components).

You're using a browser with settings that do not support playback of this video.

Click the link below to view supported browsers and find out about other options available to view this content.

Eurosport Supported Browsers

Video - Carolina Kostner: l'esercizio nel libero è una meraviglia

04:40

La 31enne inseguiva una medaglia che sarebbe stata leggendaria, sarebbe diventata una delle meno giovani capaci di salire sul podio a cinque cerchi nel pattinaggio artistico ma sul ghiaccio sudcoreano non c’è stato nulla da fare. Non sono bastate la classe, l’eleganza e l’espressività per permettere all’altoatesina di conquistare la seconda medaglia olimpica dopo il bronzo di Sochi 2014. Alla sua quarta partecipazione ai Giochi, Carolina è comunque riuscita a incantare e ha emozionato per l’ennesima volta anche se il risultato finale non è probabilmente quello che si aspettava. Da Torino 2006 (dove è stata la nostra portabandiera) è sulla cresta dell’onda: ci ha regalato gioie, medaglie, trionfi a cui non eravamo abituati. Quella di oggi potrebbe essere stata l’ultima recita olimpica per Carolina che potrebbe pensare al ritiro ma nell’imminente futuro ci sono i Mondiali di Milano.

La Kostner, esibitasi sulle note de L’apres-midi d’un faune di Debussy, ha purtroppo messo le mani a terra sul triplo flip e l’atterraggio dal triplo toe-loop non è stato dei migliori. Il triplo lutz si distingue per la sua unicità tecnica, brava sulle trottole ma le avversarie si sono rivelate complessivamente superiori in una finale dall’altissima caratura tecnica.

Il record di Alina Zagitova

Alina Zagitova a 15 anni e 281 giorni è la seconda più giovane medaglia d'oro della storia dopo Tara Lipinski (15 anni e 255 giorni), pattinatrice americana che s'impose nel 1998.

Alina Zagitova è dunque la nuova Campionessa Olimpica. La 15enne russa, fresca Campionessa d’Europa, è riuscita a battere la connazionale Evgenia Medvedeva al termine di un duello al cardiopalma. La Campionessa del Mondo è scesa sul ghiaccio per ultima, doveva recuperare 1.31 punti alla rivale ma non ci è riuscita: ha infatti realizzato lo stesso punteggio della compagna nel libero e si è così arresa. Finisce 239.57 a 238.26 in favore della millennial che si consacra e conferma la propria imbattibilità stagionale regalando agli atleti olimpici di Russia la prima medaglia d’oro in questa difficile edizione dei Giochi.

You're using a browser with settings that do not support playback of this video.

Click the link below to view supported browsers and find out about other options available to view this content.

Eurosport Supported Browsers

Video - Alina Zagitova campionessa olimpica a 15 anni: un libero sublime

04:06

La medaglia di bronzo finisce al collo della canadese Kaetlyn Osmond che ha eseguito un programma libero davvero straordinario: oggi la nordamericana non ha sbagliato nulla (78.87 nel segmento) e con un complessivo 231.02 è riuscita a battere la giapponese Satoko Miyahara (222.38). La 22enne, vicecampionessa del mondo in carica, è riuscita così a conquistare la prima medaglia individuale ai Giochi ma si tratta della terza complessiva, visto che la scorsa settimana aveva vinto l’oro nel team event migliorando l’argento di Sochi 2014.

You're using a browser with settings that do not support playback of this video.

Click the link below to view supported browsers and find out about other options available to view this content.

Eurosport Supported Browsers

Video - Medvedeva, un grande libero non basta: è argento

04:20
0
0
Ultimi video