Eurosport

Petrucci vs McField

Petrucci vs McField per il titolo IBF
Di Eurosport

Il 02/03/2010 alle 12:45Aggiornato

Tutto pronto per l'ennesima grande riunione di boxe targata BBT (Buccioni Boxing Team)

Il 5 Marzo - presso il Tendastrisce di Roma e con inizio dalle ore 20.30 - Daniele Petrucci (nella foto di Sirio Tessitore, 24-0-1) torna sul ring per incrociare i guanti con il temibile nicaraguense Ronny McField (13-4-2), in un match valido per il titolo internazione IBF dei pesi welter. Un test difficile per l’imbattuto "Bucetto" nazionale contro un pugile integro e sicuramente pericoloso capace di sconfiggere nella sua carriera pugili di valore come Francisco Huerta e Moise Castro.

    In Italia Ronny McField, accompagnato dal suo allenatore promoter Jorge Ortiz, ha già combattuto contro Leonard Bundu e Antonio De Vitis uscendo si sconfitto ai punti in entrambe le circostanze ma dimostrando ampiamente di essere al livello dei più forti pugili di categoria. In particolare contro Antonio De Vitis (campione intercontinentale WBF dei pesi superpiuma e prossimo sfidante al titolo mondiale), il sudamericano è stato molto vicino alla clamorosa vittoria riuscendo a mettere al tappeto il pugile pugliese bravo a ribaltare le sorti del match solo nel finale.

    Daniele Petrucci da parte sua torna a combattere dopo la significativa vittoria ottenuta contro Luis Cruz e dopo un assenza di dieci mesi durante la quale ha deciso di trasferirsi in California per allenarsi e confrontarsi con i migliori boxers americani. Un'importante esperienza di vita per il pugile romano che ora è chiamato a capitalizzare in un match assai insidioso che lo potrebbe proiettare alla meritata ribalta internazionale.

    Decisamente interessanti anche i due sottoclou che arricchiranno la serata e che faranno da preambolo al main event. Nel primo match Luigi Leonardi (2-0-0) - ventitreenne peso welter di Acireale - affronta il croato Ivan Duvancic per confermare quanto di buono fatto vedere nei suoi due precedenti incontri da professionista. Leonardi avrebbe dovuto affrontare Salvatore De Martino, ma un infortunio al ginocchio patito dal pugile campano ha fatto slittare l'atteso incontro. Nel secondo match l'imbattuto romano Manuel Ernesti (5-0-0) se la vedrà con Marijan Markovic, pugile solido capace di infliggere un durissimo ko al nostro Alessio Domarin meno di un anno fa sul ring del palazzetto dell'Acqua Acetosa.

    Rammarico per la mancata sfida valevole per il titolo italiano tra Vittorio Oi (13-1-1) e Samuele Esposito (4-1-0). Il campione in carica si è procurato la frattura di una mano in una seduta di sparring ed ha dovuto rinunciare alla difesa del titolo conquistato quattro mesi contro Alfredo Di Feto.

    0
    0