Getty Images

Dutto, rider con paraplegia, escluso dalla Direzione Gara: "A perderci è la Dakar: non tornerò"

Dutto, rider con paraplegia, escluso dalla Direzione Gara: "A perderci è la Dakar: non tornerò"

Il 11/01/2019 alle 17:12Aggiornato Il 11/01/2019 alle 17:28

Il pilota con paraplegia Nicola Dutto è stato eliminato dalla Dakar 2019 per un malinteso con la Direzione di Gara: "Non tornerò l'anno prossimo, a perderci è la Dakar".

" È difficile da accettare. A chi diamo fastidio? Tanto saremmo arrivati ultimi, il direttore gara avrebbe potuto darmi una megapenalizzazione, l'avrei accettata senza fiatare. Tornare l'anno prossimo? Non ci penso neanche. Ma credo che sia la Dakar a perderci: è vero che l'Italia è un paese piccolo, ma se i TG e la stampa hanno parlato della gara in spazi e orari in cui normalmente veniva ignorata è stato proprio per la mia avventura. Fra un anno nessuno si ricorderà di chi ha vinto questa edizione, che avrebbe potuto essere memorabile. Io penso che loro pensassero che io qui avrei fatto una tappa o due, con mille difficoltà e me ne sarei tornata a casa volontariamente. Invece ho rotto gli schemi perché comunque ho dimostrato che alla fine delle speciali ci arrivo. "

Con queste parole, amarissime, il rider italiano con paraplegia Nicola Dutto ha commentato ai microfoni di Moto.it l’epilogo della sua Dakar 2019, la sua squalifica dalla corsa a causa di un “tragicomico” malinteso con la Direzione di gara seguito a un problema meccanico alla moto di uno dei ghost riders. Dopo aver seguito le indicazioni della Direzione per raggiungere il bivacco Dutto è stato escluso dalla corsa.

Il pilota di Beinette, provincia di Cuneo, non è ripartito per la quinta tappa in programma oggi venerdì 11 gennaio e ha annunciato a caldo che non parteciperà a un’altra edizione del Rally Raid più famoso al mondo. Dutto ha infatti lamentato la mancanza di un rapporto umano con la Direzione, presente invece in altre corse e soprattutto con altri uomini, oltre alle lungaggini varie legate alla proceduta di iscrizione e agli ingenti costi. Finisce così un’avventura che aveva suscitato l’interesse e la curiosità dell’intera Italia sportiva.


Video - Dakar Heroes: Dutto ma non solo, Pucher, Riley alle prese con i loro guai

02:51
0
0