Getty Images

Tappa 12 moto: Ricky Brabec vince la corsa, l'ultima tappa va a Cornejo Florimo

Tappa 12 moto: Ricky Brabec vince la corsa, l'ultima tappa va a Cornejo Florimo

Il 17/01/2020 alle 08:40Aggiornato Il 17/01/2020 alle 10:26

Dal nostro partner OAsport.it

Ricky Brabec (Monster Energy Honda) chiude al secondo posto la dodicesima ed ultima tappa della Dakar 2020 per quanto riguarda le moto e centra il primo successo della propria carriera nella corsa più dura del mondo. Non solo, è il primo statunitense a riuscire in questa impresa, un primato non da poco per il classe 1991.

La quarantaduesima edizione, che per la prima volta si è disputata in Arabia Saudita, si è conclusa con la Haradh – Qiddiya che prevedeva 167 chilometri di prove speciali. Il percorso scattava da Haradh per puntare verso est attraversando l’Al Masumiyah per puntare verso la sede di arrivo di Qiddiyah. Il tragitto prendeva il via dai 400 metri, fino a puntare gli 800 prima delle discesa verso l’arrivo. Il fondo presentava sabbia per il 35%, terra per il 22, asfalto per il 30 e dune per il 10. Uno stage rapido ma quanto mai variegato.

La frazione conclusiva ha visto il successo del cileno Josè Ignacio Cornejo Florimo (Monster Energy Honda) in 1:28.15 con un margine di 53 secondi sul leader della classifica generale che ha gestito nel migliore dei modi ogni metro di questa gara. Terza posizione per l’australiano Toby Price (Red Bull KTM) a 2:25, quarta per l’argentino Luciano Benavides (Red Bull KTM) a 3:09, quindi per il cileno Pablo Quintanilla (Rockstar Energy Husqvarna) a 3:23, sesta per l’argentino Kevin Benavides (Monster Energy Honda) a 3:53, settima per il francese Adrien Metge (Sherco TVS) che, dopo giorni di anonimato, chiude a 3:53, ottava per l’argentino Franco Caimi (Monster Energy Yamaha) a 4:14, quindi nona per il polacco Maciej Giemza (Orlen) a 4:33, infine chiude la top ten lo statunitense Andrew Short (Rockstar Energy Husqvarna) a 4:57.

La gara

Come consuetudine la frazione conclusiva è rapidissima e Cornejo Florimo ne prende subito il comando. Al passaggio dei 69 chilometri è già primo con 5 secondi su Brabec e 21 su Barreda Bort, quindi dopo 119 il leader della generale prende il comando ma con lo stesso tempo del cileno. Terza posizione per Quintanilla a 1:46, mentre è quarto Price a 3:24. Gli ultimi chilometri vedono il forcing vincente di Cornejo Florimo che fa sua la tappa, mentre Brabec può andare a festeggiare il suo primo trionfo alla Dakar.

alessandro.passanti@oasport.it