Getty Images

Pablo Quintanilla vince la 9a tappa davanti a Price e Barreda Bort

Pablo Quintanilla vince la 9a tappa davanti a Price e Barreda Bort

Il 14/01/2020 alle 12:59Aggiornato

Dal nostro partner OAsport.it

Pablo Quintanilla disputata una prova impeccabile e si aggiudica la nona tappa della Dakar 2020 tra le moto. Dopo lo stop di ieri per quanto accaduto a Paulo Gonçalves, oggi la carovana è ripartita per la gara più dura del mondo con la nona tappa, la Wadi Al Dawasir – Haradh che proponeva 410 chilometri di prove speciali e 476 di trasferimento. Il percorso vedeva una risalita verso nord-ovest con un tracciato che presentava sabbia e terra ma pochissime dune.

In questo scenario, quindi, trionfa il cileno Pablo Quintanilla (Rockstar Energy Husqvarna) che prende il comando a metà frazione e non lo cede più, chiudendo in maniera solida con 1:54 sull’australiano Toby Price (Red Bull KTM) e 2:42 sullo spagnolo Joan Barreda Bort (Monster Energy Honda). Si ferma in quarta posizione lo statunitense Ricky Brabec (Monster Energy Honda) a 3:55. Il leader della generale, visto l’ampio margine a disposizione, prosegue senza correre rischi eccessivi e si avvicina in maniera ulteriore al successo finale.

Al quinto posto, invece, troviamo il il rappresentante del Botswana, Ross Branch (Bas Dakar KTM) a 5:30 davanti all’argentino Kevin Benavides (Monster Energy Honda) sesto a 5:50 e al fratello Luciano Benavides (Red Bull KTM) settimo a 6:08. Ottavo posto per il cileno Josè Ignacio Cornejo Florimo (Monster Energy Honda) a 6:23, quindi nono l’americano Andrew Short (Rockstar Energy Husqvarna) a 6:57 davanti all’austriaco Matthias Walkner (Red Bull KTM) decimo a 8:07.

In classifica generale, quindi, Ricky Brabec comanda con 20:53 su Pablo Quintanilla e 26:43 su Toby Price, mentre Joan Barreda Bort accusa 28:16 dalla vetta.

La gara

La frazione prende il via e Toby Price prende il comando con 37 secondi su Ricky Brabec, 1:21 su Pablo Quintanilla e Joan Barreda Bort, quindi 1:23 su Franco Caimi, 1:31 su Luciano Benavides e 1:51 su Kevin Benavides. Si arriva, quindi, all’intermedio dei 104 chilometri e lo scenario cambia immediatamente. Al comando si porta Ricky Brabec che, dopo un ottimo allungo, mette 1:03 tra sè e Barreda Bord. Terza posizione per Price a 1:04 e 1:21 su Quintanilla, mentre Kevin Benavides è quinto a 2:13.

Barreda Bort è autore di una piccola caduta che fa perdere qualche secondo allo spagnolo che, infatti, al 156° chilometro arretra in quinta posizione a 2:48 dal leader che rimane Brabec. Secondo posto per Quintanilla a 1:14, terza per Price a 1:34, quindi quarto Caimi a 2:39. Sesta posizione per Kevin Benavides a 2:54 davanti a Matthias Walkner a 2:59.

Si arriva al chilometro 244 e cambia il leader. Sale in vetta, infatti, Quintanilla con 5 secondi di vantaggio su Brabec, 22 su Barreda Bort e 32 su Price. Quinto Kevin Benavides a 1:54, sesto Walkner a 2:47. La lotta continua in maniera serrata anche al chilometro 299. Quintanilla mantiene la vetta ma con soli 24 secondi su Barreda Bort e 28 su Price. Quarto Brabec a 57 secondi, quinto Kevin Benavides a 2:16, sesto Walkner a 2:59, settimo Luciano Benavides a 3:21, ottavo Jose Ignacio Cornejo Florimo a 4:05.

Quintanilla prosegue nel suo forcine anche all’intermedio dei 347 chilometri. Il cileno allunga su Barreda Bort portando il margine a 40 secondi, quindi Price è terzo a 1:13 e Brabec quarto a 2:11 con Kevin Benavides quinto a 3:44. L’ultimo tratto di gara non cambia gli scenari con Quintanilla che vince in scioltezza, mentre Price supera Barreda Bort proprio nel finale.

alessandro.passanti@oasport.it

Video - Dakar: tutti uniti a onorare Paulo Gonçalves "Resterà per sempre nei nostri cuori"

02:56
0
0