Getty Images

Clamoroso, annullata Italia-All Blacks per il tifone Hagibis. E’ 0-0 a tavolino

Clamoroso, annullata Italia-All Blacks per il tifone Hagibis. E’ 0-0 a tavolino

Il 10/10/2019 alle 07:57Aggiornato Il 10/10/2019 alle 08:45

Per motivi di sicurezza gli organizzatori della Coppa del Mondo di Rugby hanno deciso di annullare le due partite in programma sabato Italia-Nuova Zelanda e Inghilterra-Francia in programma sabato a Toyota City e Yokohama. Le 4 squadre riceveranno due punti, gli azzurri in virtù di questo risultato chiudono quindi al terzo posto la loro rassegna iridata.

Il “Super Tifone” Hagibis, il più grande di questo 2019 che punterà nel fine settimana il Giappone, e promette di investire il Giappone meridionale nella giornata di sabato ha cambiato anche i programmi degli organizzatori della Coppa del Mondo di Rugby che hanno deciso di annullare due match in programma proprio nella giornata di sabato per ragioni di sicurezza: Nuova Zelanda-Italia ed Inghilterra-Francia.

Entrambi i match in virtù di questa decisione, finiscono col punteggio di 0-0 a tavolino, e come da regolamento entrambe le squadre ricevono due punti. Nella ultratrentennale storia della rassegna iridata non era mai successo che l’organizzazione prendesse questa decisione.

L’Italia chiude al terzo posto

In virtù di tale decisione l’Italia chiude al terzo posto il girone B del Mondiale con 12 punti, alle spalle di Nuova Zelanda (16) e Sudafrica (15), che si qualificano ai quarti di finale. Per gli azzurri si tratta in maniera un po’ paradossale del miglior risultato in una Coppa del Mondo, anche se resta il paradosso per i due punti a tavolino mentre resta l’amaro in bocca per non aver potuto sfidare gli All Blacks. Ricordiamo che l’Italia, per volare per la prima volta ai quarti di finale avrebbe dovuto sconfiggere la Nuova Zelanda col punto di bonus. Un risultato praticamente impossibile. Nell’altro gruppo Inghilterra (17) e Francia (15 punti), invece, cambia poco, dato che ieri erano già qualificate.

Decisione inevitabile

Dopo le ultime previsioni fornite dai meteorologi, che hanno classificato come Hagibis causerà quasi certamente gravi problemi nelle aree di Yokohama, Tokyo e Toyota City nella giornata di sabato, incluso il probabile blocco del trasporto pubblico, agli organizzatori non è rimasta altra scelta che annullare le gare per ragioni di sicurezza.

Il comunicato

Dopo una attenta valutazione, World Rugby e il comitato Organizzatore di Giappone 2019 hanno annunciato un aggiornamento riguardo all’impatto del Tifone Hagibis nel prossimo weekend della Rugby World Cup 2019 per la fase a Gironi. Questo include la decisione di cancellare partita per la sicurezza pubblica. Basandosi sulle ultime informazioni degli esperti metereologi, Hagibis è in predizione di essere il più grande tifone del 2019 e altamente suscettibile di provocare notevoli interruzioni nelle aree di Tokyo, Yokohama e Toyota per tutto il sabato, incluso il probabile arresto o interruzione del trasporto pubblico. Di conseguenza, World Rugby e il Comitato Organizzatore di Japan Rugby 2019 hanno preso la decisione difficile, ma giusta, di annullare le partite nelle aree colpite per motivi di sicurezza.

Le squadre interessate sono state informate. Per le partite che non vanno avanti come previsto, verranno assegnati due punti a ciascuna squadra in linea con le regole del torneo. È una situazione eccezionale, complessa e in rapida evoluzione e la sicurezza di gruppo e pubblica è la priorità numero uno. Questo è stato fondamentale in tutto il processo decisionale in collaborazione con gli esperti di informazioni meteorologiche del torneo, le città ospitanti, i luoghi e le squadre.

La decisione di cancellare le partite non è stata presa facilmente ed è stata fatta in base alla migliore soluzione per l’interesse pubblico, le squadre, il personale che lavora nel torneo e i volontari, basandosi su esperte e dettagliate valutazioni di esperti metereologi. Mentre abbiamo esplorato ampiamente tutte le opzioni, la sicurezza del pubblico e dei team è stata la nostra massima priorità, oltre a garantire un risultato coerente, equo per tutti i team. Tutti i fan con i biglietti per una partita annullata riceveranno un rimborso completo per il valore nominale dei biglietti della partita. Domenica, 13 ottobre viene fatto ogni sforzo per garantire che le partite vengano giocate come programmato. Una valutazione approfondita dei luoghi avrà luogo dopo che il tifone sarà passato e una decisione definitiva sarà presa domenica mattina.

Video - Quando l'Italia fece l'impresa col Sudafrica: 20-18 nel 2016. Gli azzurri si ripeteranno?

02:22
0
0