Getty Images

Galles-Francia 20-19: Vahaamahina espulso condanna i Galletti, Galles vincente in rimonta

Galles-Francia 20-19: Vahaamahina espulso condanna i Galletti, Galles vincente in rimonta

Il 20/10/2019 alle 11:57Aggiornato Il 20/10/2019 alle 16:22

Dal nostro partner OAsport.it

E’ una Francia come non si vedeva da tempo quella che scende in campo a Oita e nei primi 40 minuti il Galles ci capisce veramente poco, soffrendo le folate velocissime dei Bleus. Ma quando il XV di Brunel sembra dominare arriva la follia di Vahaamahina, una gomitata violenta in maul, e un rosso che ribalta tutto. E la meta di Moriarty al 75′ dà la semifinale al Galles contro una Francia bellissima, ma che paga l’espulsione meritata di Vahaamahina.

Galles che perde Jonathan Davies prima del fischio d’inizio per un problema fisico e Owen Watkin titolare, con Leigh Halfpenny che trova posto in panchina. Avvio forte della Francia che sfrutta un paio di situazioni di gioco rotto per accelerare il ritmo e Galles che si salva con un’ottima difesa, ma soffrendo tanto vicino alla propria linea di meta. E al 5′ dopo una touche offensiva è Sebastien Vahaamahina a marcare la prima meta del match. Prende il palo Ntamack e si resta 5-0. Galles che è scosso dalla meta subita e al primo possesso francese ecco la seconda meta. Velocissima azione al largo di Ntamack, palla ad Antoine Dupont, poi passaggio per Charles Ollivon e meta tra i pali e 12-0. Galles che non riesce a costruire azioni offensive, difesa francese asfissiante che fa esplodere i palloni tra le mani gallesi. Al 12′, però, il pallone sfugge dalle mani dei Bleus con Guirado, la raccoglie Aaron Wainwright e può correre indisturbato tra i pali per il 12-7 che riapre i giochi. Aumenta i giri il Galles, che ora ha alzato il baricentro nella metà campo transalpina, e al 20′ arriva un placcaggio alto che manda Dan Biggar sulla piazzola per il 12-10.

Al 23′ si salva la Francia dopo un nuovo pallone perso, poi calcio di Hadleigh Parkes un filo troppo lungo e i Bleus annullano in area di meta. Poi è Poirot a pulire una ruck con il braccio troppo alto e ferma l’offensiva dei suoi. Galles spettacolare, ma al 27′ i Dragoni perdono anche Josh Navidi per un infortunio muscolare e spazio per Ross Moriarty. Quando la Francia accelera trova sempre impreparata il Galles, placcaggio al collo proprio di Moriarty e cartellino giallo per il neoentrato. E in superiorità arriva subito la meta francese. Dupont libera Damian Penaud che passa l’ovale a Virimi Vakatawa che al 31′ schiaccia per il 19-10. Medard è bravo e fortunato sui rimbalzi dell’ovale e Francia che resta pericolosa nella metà campo britannica. Soffre tantissimo il Galles, fatica a fermare le folate dei Bleus, commette fallo e al 37′ Ntamack va sulla piazzola, ma prende nuovamente il palo. Galles eroico in difesa, si salva, ruba palla allo scadere e può andare al riposo sul -9.

Entra Lopez per Ntamack a inizio ripresa e l’apertura tenta un drop al 44′, ma manca i pali. Al 46′ errore di Liam Williams che tocca un pallone che sta andando in touche e regala un attacco ai Bleus nei 22 offensivi. Fallo gallese, ancora una maul francese, ma c’è un’infrazione e nulla di fatto. Non solo, perché in maul Vahaamahina dà una gomitata volontaria in faccia a Wainwright e per l’arbitro non può non essere che cartellino rosso. Galles che ora alza il ritmo, cerca di sfruttare la mezz’ora di superiorità numerica per ribaltare un match che si stava mettendo malissimo. Al 54′ fallo francese, Biggar va sulla piazzola per il -6.

Galles che non è in giornata e non riesce a sfruttare la superiorità, con la Francia che si salva più volte, con Huget che ruba un pallone fondamentale al 65′. I ragazzi di Gatland sembrano non trovare soluzioni vincenti, nonostante la superiorità, così è la Francia a tornare a essere pericolosa e spingere. Al 73′ errore banale del Galles che fa avanti a pochi metri dalla meta. Un minuto dopo, però, la mischia francese viene devastata da quella gallese, palla rubata e Moriarty va oltre e Galles che al 75′ si trova in vantaggio 20-19. Galles che ora può attendere il fischio finale e va in semifinale dopo una partita dove, sinceramente, meritava di più la Francia.

0
0