Getty Images

All Blacks eliminati! Nuova Zelanda ko 19-7, l'Inghilterra è in finale del Mondiale

All Blacks eliminati! Nuova Zelanda ko 19-7, l'Inghilterra è in finale del Mondiale

Il 26/10/2019 alle 11:59Aggiornato Il 26/10/2019 alle 12:25

La Nuova Zelanda non perdeva in un Mondiale dal 2007: da allora 18 vittorie su 18 e due titoli vinti dagli All Blacks che cercavano il terzo successo consecutivo, mai successo nella storia. La squadra di Hansen trova un'Inghilterra stellare che gioca con grande intensità sin dal 1' e trova un successo strameritato. Una meta per parte (Tuilagi e Savea), ma i calci di Ford fanno la differenza.

Anche quest'anno doveva essere un Mondiale senza storie per la Nuova Zelanda che provava ad entrare nella storia. Mai, infatti, una Nazionale aveva vinto tre Mondiali di fila e a questo puntavano gli All Blacks che sembravano lanciatissimi dopo i successi contro Sudafrica e Irlanda (rispettivamente la 2a e la 3a favorita per la vittoria finale). In questo torneo, però, l'Inghilterra ha sempre mostrato qualità, compattezza e creatività e la squadra di Eddie Jones lo ha dimostrato anche nel match di Yokohama. Contro la Nuova Zelanda, gli inglesi hanno fatto vedere anche un'aggressività fuori dal comune, mettendo in crisi la fase di costruzione degli All Blakcs che hanno faticato a ritrovare ordine. Dallo spostamento di Beauden Barrett, agli ingressi in campo nella ripresa, Hansen ha provato in tutti i modi ad invertire la tendenza, ma a piccoli passi gli inglesi costruivano il proprio successo con i calci di Ford a sfruttare l'indisciplina della Nuova Zelanda. Una meta per parte, ma l'Inghilterra la porta a casa con pieno merito ricordando, inoltre, le mete annullate (in maniera discutibile) a Underhill e Youngs. La Nazionale della rosa vola in finale, in attesa di Galles-Sudafrica. Dovessero passare i gallesi, sarebbe la prima finale tutta europea della storia.

La risposta degli inglesi all'Haka della Nuova Zelanda

Cronaca

Ottimo avvio dell'Inghilterra che va in meta con Tulagi dopo neanche due minuti, con Farrell che piazza il 7-0 con la trasformazione. La Nuova Zelanda fatica a rispondere, anzi, resta ancorata alla propria metà campo, con gli inglesi che difendono alla perfezione la propria linea dei 22. È la squadra di Eddie Jones a recriminare per qualche errore di troppo una volta recuperato l'ovale, poi viene anche annullata una meta a Underhill, servito da Sinckler, ma con il velo di Curry che favorisce i compagni. All Balcks non perfetti in touche e l'Inghilterra ha nuove chance, ma la squadra di Jones comincia ad essere stanca in fase di costruzione. Ecco che Ford prova ad allungare con un drop, senza trovare i pali, lasciando alla Nuova Zelanda margine per rientrare. Solo al 38' i Campioni del mondo in carica riescono a conquistare l'ovale in touche, ma all'ultimo minuto c'è una punizione per l'Inghilterra con Ford che firma il 10-0 prima dell'intervallo.

Inghilterra-Nuova Zelanda

Inghilterra-Nuova ZelandaEurosport

Nuova Zelanda che riparte con l'ingresso di Sam Canes al posto di Scott Barrett, con lo spostamento di Beauden Barrett in regia. Al 46' altra meta inglese con Youngs, ma l'arbitro annulla tutto con l'intervento del TMO per un in avanti in mischia. L'Inghilterra però è ancora decisa e Ford manda a segno un altra punizione che vale il 13-0. Girandola di cambi per Hansen che prova a dare la scossa ai suoi: al 56' arriva la prima vera azione offensiva dei neozelandesi, con Reece chiuso però sulla linea di fondo da Slade. In uscita dalla touche ecco la meta di Savea che riapre la partita sul servizio di Retallick. La Nuova Zelanda è sotto break, ma l'Inghilterra riparte senza la paura di essere rimontata. Sulla linea di meta gli inglesi riescono a conquistare una punizione per il blocco forzato da Coles, e Ford con un calcio trova il 16-7. Gli All Blacks devono subito rispondere, ma l'Inghilterra si difende ancora bene e al 70' arriva un altro calcio di Ford per il 19-7 che mette ko la Nuova Zelanda.

La statistica

18 - La Nuova Zelanda non perdeva in un Mondiale dal 6 ottobre 2007, quando fu eliminata dalla Francia ai quarti per 20-18. In 12 anni 18 vittorie su 18 per gli All Blacks e due titoli mondiali vinti. Impressionante.

L'istante finale: l'Inghilterra può festeggiare

Tabellino

Inghilterra-Nuova Zelanda 19-7

INGHILTERRA: 15 Elliot DALY, 14 Anthony WATSON, 13 Manu TUILAGI, 12 Owen FARRELL, 11 Jonny MAY, 10 George FORD, 9 Ben YOUNGS, 8 Billy VUNIPOLA, 7 Sam UNDERHILL, 6 Tom CURRY, 5 Courtney LAWES, 4 Maro ITOJE, 3 Kyle SINCKLER, 2 Jamie GEORGE, 1 Mako VUNIPOLA. A disposizione: 16 Luke COWAN-DICKIE, 17 Joe MARLER, 18 Dan COLE, 19 George KRUIS, 20 Mark WILSON, 21 Willi HEINZ, 22 Henry SLADE, 23 Jonathan JOSEPH. Ct: Eddie Jones

NUOVA ZELANDA: 15 Beauden BARRETT, 14 Sevu REECE, 13 Jack GOODHUE, 12 Anton LIENERT-BROWN, 11 George BRIDGE, 10 Richie MO'UNGA, 9 Aaron SMITH, 8 Kieran READ, 7 Ardie SAVEA, 6 Scott BARRETT, 5 Sam WHITELOCK, 4 Brodie RETALLICK, 3 Nepo LAULALA, 2 Codie TAYLOR, 1 Joe MOODY. A disposizione: 16 Dane COLES, 17 Ofa TU'UNGAFASI, 18 Angus TA'AVAO, 19 Patrick TUIPULOTU, 20 Sam CANE, 21 TJ PERENARA, 22 Sonny Bill WILLIAMS, 23 Jordie BARRETT. Ct: Steve Hansen

I punti: 2' meta Tuilagi (I), tr Farrell (I), 40' calcio Ford (I), 50' calcio Ford (I); 57' meta Savea (N), tr Mo'unga (N); 63' calcio Ford (I), 70' Ford (I)

Arbitro: Nigel Owens (Galles)

***

Video - L'Italia, le favorite, le sorprese: i pronostici Mondiali di Antonio Raimondi e Vittorio Munari

04:45
0
0