Getty Images

L'Inghilterra travolge gli USA 45-7: c'è anche il rosso a Quill

L'Inghilterra travolge gli USA 45-7: c'è anche il rosso a Quill

Il 26/09/2019 alle 16:03Aggiornato Il 26/09/2019 alle 16:41

Seconda vittoria consecutiva con bonus per la Nazionale di Eddie Jones che supera gli Stati Uniti con un netto 45-7 frutto di 7 mete. La Nazionale della rosa si porta quindi a quota 10 punti prima di affrontare Francia e Argentina.

Dopo il successo contro Tonga, l’Inghilterra trova anche la vittoria contro gli Stati Uniti portandosi così a quota 10 punti nel girone con Francia e Argentina. La squadra di Eddie Jones gioca pressoché un’amichevole contro un team USA mai in partita anche se la fisicità della Nazionale di Gary Gold ha messo a dura prova un po’ tutti. Gli Stati Uniti, a un certo punto, hanno anche esagerato, chiudendo in 14 per il cartellino rosso diretto comminato a Quill.

Cronaca

L’Inghilterra domina, ma gli Stati Uniti provano a difendersi con le unghie e con i denti giocando molto duro. La prima offensiva dei britannici viene fermata, ma al 6’ arriva la meta di Ford che realizza il primo vantaggio. Poi è Cokanasiga a provarci in un paio di occasioni, ma viene chiuso dalla fase difensiva statunitense. È solo il preludio allo sfondamento degli inglesi che trovano le mete con Vunipola e Cowan-Dickie per il 19-0 all’intervallo.

Nella ripresa il copione non cambia e Cokanasiga trova immediatamente la meta che vale il punto di bonus offensivo. C’è solo una squadra in campo e l’Inghilterra va in meta anche con McConnochie, Ludlam e ancora con Cokanasiga. Gli Stati Uniti sono ormai alle corde e saltano anche i nervi al 69’, quando viene espulso John Quill per un’entrata di spalla su Owen Farrell a gioco fermo. Rosso diretto e inferiorità numerica per i giocatori a stelle strisce che trovano, comunque, la meta della bandiera con Bryce Campbell prima del gong finale.

Tabellino

Inghilterra-USA 45-7

INGHILTERRA: 15 Elliot Daly, 14 Ruaridh McConnochie, 13 Jonathan Joseph, 12 Piers Francis, 11 Joe Cokanasiga, 10 George Ford (c), 9 Willi Heinz, 8 Billy Vunipola, 7 Lewis Ludlam, 6 Tom Curry, 5 George Kruis, 4 Joe Launchbury, 3 Dan Cole, 2 Luke Cowan-Dickie, 1 Joe Marler. A disposizione: 16 Jack Singleton, 17 Ellis Genge, 18 Kyle Sinckler, 19 Courtney Lawes, 20 Mark Wilson, 21 Ben Youngs, 22 Owen Farrell, 23 Anthony Watson. Ct: Eddie Jones

USA: 15 Will Hooley, 14 Blaine Scully (c), 13 Marcel Brache, 12 Paul Lasike, 11 Martin Iosefo, 10 AJ MacGinty, 9 Shaun Davies, 8 Cam Doland, 7 John Quill, 6 Tony Lamborn, 5 Nick Civetta, 4 Ben Landry, 3 Titi Lamositele, 2 Joe Taufete’e, 1 David Ainuu. A disposizione: 16 Dylan Fawsitt, 17 Oliv Kilifi, 18 Paul Mullen, 19 Greg Peterson, 20 Hanco Germishuys, 21 Ruben de Haas, 22 Bryce Campbell, 23 Mike Te’o. Ct: Gary Gold

I punti: 6' meta Ford (I), tr Ford (I), 24' meta Vunipola (I), tr Ford (I), 32' meta Cowan-Dickie (I), 47' meta Cokanasiga (I), 57' meta McConnochie (I), tr Ford (I), 66' meta Ludlam (I), Ford (I), 75' meta Cokanasiga (I), tr Ford (I); 80+1 B.Campbell (U), tr MacGinty (U)

Arbitro: Nic Berry (Australia)

Espulsi: 69’ Quill (U)

***

Video - L'Italia, le favorite, le sorprese: i pronostici Mondiali di Antonio Raimondi e Vittorio Munari

04:45
0
0