Getty Images

Russia-Samoa 9-34: ripresa devastante degli oceanici

Russia-Samoa 9-34: ripresa devastante degli oceanici

Il 24/09/2019 alle 14:21Aggiornato Il 24/09/2019 alle 15:04

Dal nostro partner OAsport.it

A Kumagaya, in Giappone, nell’unico match di giornata, valido per la Pool A della Coppa del Mondo di rugby, la Russia, dopo aver perso per 10-30 all’esordio con i padroni di casa, oggi cede anche alle Samoa per 9-34, con la formazione oceanica che inizia la rassegna iridata con una vittoria con tanto di bonus offensivo.

Nel primo tempo dopo alcuni minuti di studio, Samoa ottiene un calcio per fuorigioco, ma gli oceanici decidono di andare in touche anziché cercare i pali e vengono premiati: al 15′ Leiua va oltre il placcaggio russo e schiaccia nell’angolo, ma Pisi manca la conversione. Reazione russa, Kushnarev centra i pali con un piazzato dalla lunga distanza, poi firma il sorpasso con un altro piazzato. I russi hanno l’occasione di allungare, dato che nel giro di poco più di due minuti Lee-Lo al 25′ e Matu’u al 27′ si beccano due gialli per placcaggio pericoloso nei confronti di Artemyev. Samoa regge in 13 contro 15, anzi al 35′ manca con Pisi il piazzato del controsorpasso. Al riposo è 6-5 Russia.

La ripresa inizia nel segno di Samoa, che dopo essersi difesa in doppia inferiorità numerica, dilaga a uomini pari: Amosa va in meta dalla mischia nonostante il duro placcaggio di Gotovtsev, che si becca il giallo lasciando i russi in 14. Samoa passa a condurre ma Kushnarev al 47′ riporta in scia la Russia con un drop che centra i pali. In superiorità numerica però Samoa dilaga, giocando in velocità: tra il 48′ ed il 52′ Fidow va due volte in meta seminando la difesa avversaria, regala il bonus offensivo a Samoa e Pisi, che finalmente centra in entrambi i casi i pali, fissa lo score sul 9-24. Si torna a uomini pari, ma Samoa torna a marcare al 62′ con Lee-Lo, abile a sfruttare un passaggio errato della difesa russa e trovare il 9-29, con Pisi che torna a sbagliare dalla piazzola. L’orgoglio russo porta la formazione europea ad un passo dalla meta, non concessa dal TMO, invece al 79′ è ancora Leiua (uomo del match) a sfondare, per il 9-34 finale, vista la mancata conversione di Taefu.

roberto.santangelo@oasport.it

Video - L'Italia, le favorite, le sorprese: i pronostici Mondiali di Antonio Raimondi e Vittorio Munari

04:45
0
0