Getty Images

Storica vittoria del Giappone davanti ai propri tifosi: Irlanda piegata per 19-12!

Storica vittoria del Giappone davanti ai propri tifosi: Irlanda piegata per 19-12!

Il 28/09/2019 alle 11:15Aggiornato Il 28/09/2019 alle 12:05

Al termine di un incontro ad altissima intensità, i giapponesi hanno la meglio sul XV del Trifoglio grazie a una stoica difesa. Supportati da oltre 50mila tifosi, i giapponesi tengono a 0 l'Irlanda nella ripresa, portando a casa una storica vittoria, per 19-12.

Quattro anni fa a cadere fu il Sudafrica, oggi a Shizuoka il Giappone fa lo sgambetto a un'altra big mondiale, un'Irlanda che davvero con va d'accordo con le squadre che ospitano il Mondiale: con questa fanno cinque sconfitte su cinque partite.

Una partita che finisce dritta dritta nei libri di storia quella della squadra guidata da Jamie Joseph: i padroni di casa sono stati in grado di tenere a secco gli avversari dal 22° minuto in poi, riuscendo a rimontare dallo svantaggio iniziale e di condurre in porto una vittoria che li mette in pole position nella Pool A. E se questa posizione dovesse rimanere tale, ci sarebbero tutti i presupposti per poter evitare la Nuova Zelanda in un quarto di finale che ormai non è più così ipotetico.

Che è successo agli irlandesi? Braccati dagli avversari e dal caldo dello Stadium Ecopa nel secondo tempo si sono sciolti come neve al sole, mentre i giapponesi sembravano assolutamente in controllo, grazie anche al supporto di un pubblico (anch'esso) caldissimo. Eh sì che le mete segnate da Garry Ringrose e Rob Kearney avevano fatto ben sperare Joe Schmidt e i suoi. Da lì in poi però è stato buio completo: la meta di Kenki Fukuoka a 20 minuti dal termine è stato l'ultimo campanello d'allarme, ma per i Verdi non c'è stato nulla da fare.

Quando giochi contro la squadra di casa è sempre difficilissimo, dobbiamo fare i complimenti al Giappone. Ci hanno attaccati per tutto il tempo, noi non siamo riusciti a fare quello che sappiamo. Rory Best, capitano dell'Irlanda

***

Video - L'Italia, le favorite, le sorprese: i pronostici Mondiali di Antonio Raimondi e Vittorio Munari

04:45
0
0