AFP

Finale Challenge Cup

Coppa agli Harlequins, Stade nel baratro
Di Eurosport

Il 20/05/2011 alle 23:23Aggiornato Il 21/05/2011 alle 18:42

Gli inglesi degli Harlequins si aggiudicano la Challenge Cup, battendo nella finale di Cardiff i francesi dello Stade Français 19-18. Si tratta del terzo trofeo per i Quins, già vittoriosi nel 2001 e nel 2004

Continua la stagione balorda dello Stade Français: dopo aver fallito in campionato, i francesi buttano via anche la finalissima di Challenge Cup, e allora ad approfittarne sono gli inglesi degli Harlequins. Ma bisogna attendere il 77° per il momento culminante del match, quando una meta di Camacho dà il là al sorpasso finale dei Quins. Un vantaggio che basta per chiudere sul 19-18 e ad alzare la coppa, lasciando l'amaro in bocca a Sergio Parisse e compagni.

Il capitano azzurro sperava di poter alzare un trofeo in questa stagione che lo vede comunque protagonista: c'è ache il suo nome tra i cinque che ambiscono al premio di miglior giocatore europeo dell'anno. Ma probabilmente si dovrà accontentare di un pugno di mosche, proprio come il suo Stade Français.

La partita di Cardiff è super-equilibrata, è vero, ma i francesi stavano giocando in maniera più solida degli avversari. I calci di Nick Evans e Lionel Beauxis muovono il punteggio nel primo tempo, chiuso 9-6 per i britannici, ma nella ripresa è dominio Stade: dominio però meramente territoriale, perché la meta non arriva. Beauxis fa punti dai calci, Mathieu Bastareaud e Martin Rodriguez illudono con due drop. Il vantaggio di sei punti però non basta, gli Harlequins sono ancora dentro il break, e nel finale Gonzalo Camacho piazza l'affondo decisivo. Evans trasforma, e parte la festa inglese.

Sì perché l'Inghilterra, dopo aver vinto il Sei Nazioni, alza anche la Challenge Cup. Delusione invece negli occhi dei francesi, che pensavano di avercela praticamente fatta. "Abbiamo avuto paura di vincere - commenta sconsolato Bastareaud - avevamo il vantaggio di punteggio, ma siamo andati in panico al momento di difenderlo: abbiamo commesso troppi errori, abbiamo perso troppi palloni".

PA Sport

0
0