AFP

Wilkinson perfetto, Tolone ancora campione

Wilkinson perfetto, Tolone ancora campione
Di Eurosport

Il 24/05/2014 alle 19:58Aggiornato Il 24/05/2014 alle 22:18

Dopo il successo su Clermont del 2013, la formazione di Wilkinson e Castrogiovanni batte 23-6 gli inglesi dei Saracens e si laurea campione d’Europa per la seconda volta nella sua storia. Giteau e Smith vanno in meta, ma la prova di Wilkinson è perfetta: due calci, un drop, due trasformazioni, all’ultima partita a livello internazionale (sabato prossima giocherà anche la finale di Top 14)

TOLONE-SARACENS 23-6

Partita bloccata se ce n’è una: dopo soli 4’ gli inglesi si portano in vantaggio grazie a un calcio di Owen Farrell ma il risultato rimarrà sullo 0-3 per tanti minuti. Bosch infatti non centra i pali, così come Farrell (con un drop), e un cartellino giallo a Fernandez Lobbe rischia di complicare ulteriormente le cose per Tolone; che invece, in inferiorità numerica, trova a sorpresa la prima meta del match. E’ una magia tutta australiana: Giteau con il piede serve Mitchell che gli ritorna il pallone. Per Giteau è un gioco schicciare il 7-3, trasformato da Wilkinson. E’ il 30’ e il numero 10 dei francesi, all’ultima partita in campo internazionale (giocherà la finale di Top 14 con il Castres) delizia ancora il pubblico di Cardiff con un drop che fa impazzire i suoi tifosi e chiude il primo tempo sul 10-3 per il Tolone. Al 46’ Farrell muove nuovamente il tabellone, riportando i suoi a -4 con un calcio preciso tra i pali. Partita riaperta? Aspettate a dirlo, perché dall’altra parte Wilkinson è una sentenza: al 54’ è 13-6 Tolone. Al 57’ ecco Castrogiovanni, che entra in campo nonostante la pubalgia (e un’operazione in vista) per difendere il vantaggio. Il Tolone invece accelera e trova anche la seconda meta, ipotecando il match: i francesi trovano il varco per uscire dalla difesa con Bastareaud, Lobbe gioca bene con Smith che schiaccia il 20-6 (Wilkinson ovviamente trasforma). Al 63’ ecco un altro calcio del campione inglese, che mette il definitivo chiodo sulla bara dei connazionali. I Saracens infatti non si scuotono e la partita scivola via, sino all’80’. Il 23-6 è finale: secondo successo in fila per il Tolone, di Castrogiovanni ma soprattutto di Jonny Wilkinson. Che tra una settimana può lasciare con l’ennesimo trofeo.

Tolone: 15 Delon Armitage, 14 Drew Mitchell, 13 Mathieu Bastareaud, 12 Matt Giteau, 11 Bryan Habana, 10 Jonny Wilkinson, 9 Sebastien Tillous Borde, 8 Steffon Armitage, 7 Juan Martin Fernandez Lobbe, 6 Juan Smith, 5 Danie Rossouw, 4 Bakkies Botha, 3 Carl Hayman, 2 Craig Burden, 1 Xavier Chiocci. Panchina: 16 Jean charles Orioli, 17 Alexandre Menini , 18 Martin Castrogiovanni, 19 Ali Williams, 20 Virgile Bruni, 21 Maxime Mermoz , 22 Michael Claassens, 23 Jocelino Suta

Saracens: 15 Alex Goode, 14 Chris Ashton, 13 Marcelo Bosch, 12 Brad Barritt, 11 David Strettle, 10 Owen Farrell, 9 Richard Wigglesworth, 8 Billy Vunipola, 7 Jacques Burger, 6 Kelly Brown, 5 Alistair Hargreaves, 4 Steve Borthwick (c), 3 Matt Stevens, 2 Schalk Brits, 1 Mako Vunipola. Panchina: 16 Jamie George, 17 Richard Barrington, 18 James Johnston, 19 Mouritz Botha, 20 Jackson Wray, 21 Neil de Kock, 22 Charlie Hodgson, 23 Chris Wyles

Toulon's captain Jonny Wilkinson (C) lifts the Heineken Trophy (Reuters)

Toulon's captain Jonny Wilkinson (C) lifts the Heineken Trophy (Reuters)Reuters

***