Getty Images

Magia di Treviso, demoliti i Dragons in Galles! Due mete di Zanni

Magia di Treviso, demoliti i Dragons in Galles! Due mete di Zanni

Il 01/09/2018 alle 23:01Aggiornato Il 02/09/2018 alle 07:27

Dal nostro partner OAsport.it

Treviso inizia il Pro 14 di rugby nel miglior modo possibile espugnando il campo dei Dragons con il punteggio di 21-17. Meraviglioso successo del Benetton nella tana dei gallesi (si gioca al Rodney Parade di Newport), surclassati dai Leoni che si sono resi protagonisti di una prestazione davvero meravigliosa, la via ideale per incominciare una nuova avventura nel prestigioso torneo. I ragazzi di coach Kieran Crowley hanno dominato la scena in particolar modo nella ripresa; mattatore indiscusso Alessandro Zanni, autore di due mete (una per tempo) che hanno spinto i biancoverdi verso l’impresa.

E dire che l’incontro era incominciato con una marcatura pesante dei padroni di casa: al 2′ Howelss intercetta sui 22 e vola in meta, poi Heson trasforma. Quattro minuti più di tardi, però, Alessandro Zanni schiaccia dalla maul anche se Allan non è preciso dalla piazzola (7-5). Al 20′ i Dragons vanno vicini alla meta ma sbagliano l’ultimo passaggio e nella seconda parte del periodo Treviso inizia a prendere il largo grazie a due calci di punizione trasformati da Allan che valgono l’11-7 all’intervallo.

La partita si decide poi nel giro di quattro minuti: al 52′ una serie di pick and go porta alla meta di Steyn non trasformata da Allan (10-16), al 56′ l’invenzione di Zanni vale il 21-10 (anche in questo caso il piede di Allan non è preciso). I Dragons non ci stanno, al 74′ accorciano le distanze con la meta di Williams (17-21) ma la compagine italiana stringe i denti in difesa e porta a casa il risultato.

TABELLINO DRAGONS-TREVISO 17-21:

Marcatori: 2’ meta Howell tr. Henson, 6’ meta Zanni, 27’ p. Allan, 32’ p. Allan, 44’ p. Henson, 52’ meta Steyn, 56’ meta Zanni, 74’ meta Williams tr. Lewis

Dragons Rugby:

15 Jordan Williams, 14 Dafydd Howells, 13 Tyler Morgan, 12 Jack Dixon, 11 Hallam Amos, 10 Gavin Henson (56’ Josh Lewis), 9 Rhodri Williams, 8 Ollie Griffiths, 7 Aaron Wainwright, 6 Lewis Evans (67’ Huw Taylor), 5 Cory Hill (c), 4 Brandon Nansen (67’ Matthew Screech), 3 Leon Brown (52’ Lloyd Fairbrother), 2 Richard Hibbard (52’ Elliot Dee), 1 Ryan Bevington (52’ Brok Harris)

A disposizione: 21 Tavis Knoyle, 23 Adam Warren

Head coach: Bernard Jackma

Benetton Rugby:

15 Jayden Hayward, 14 Ratuva Tavuyara (72’ Tommaso Iannone), 13 Tommaso Benvenuti, 12 Alberto Sgarbi, 11 Monty Ioane, 10 Tommaso Allan, 9 Tito Tebaldi, 8 Marco Barbini (67’ Marco Lazzaroni), 7 Sebastian Negri (70’ Federico Ruzza), 6 Abraham Steyn, 5 Dean Budd (C), 4 Alessandro Zanni (57’ Marco Fuser), 3 Tiziano Pasquali (47’ Simone Ferrari), 2 Hame Faiva (53’ Engjel Makelara), 1 Federico Zani (12’ Derrick Appiah)

A disposizione: 22 Giorgio Bronzini

Head Coach: Kieran Crowley

0
0