Getty Images

Sudafrica a sorpresa: All Blacks battuti in casa dopo 9 anni!

Sudafrica a sorpresa: All Blacks battuti in casa dopo 9 anni!

Il 15/09/2018 alle 11:41Aggiornato Il 15/09/2018 alle 14:27

Non succedeva dal 2009: gli Springboks passano in casa dei campioni del mondo al termine di una partita epica. Una difesa solidissima consente ai sudafricani di imporsi contro i migliori del mondo per 36-34.

" Unbelievable"

Solo così si può commentare la prova magistrale che ha permesso al Sudafrica di battere a sorpresa i campioni del mondo della Nuova Zelanda nel match di Rugby Championship che ha avuto luogo al Westpac Stadium di Wellington. Un 36-34 ricco di colpi di scena e di tensione, fino all'ultimo minuto; anzi oltre l'80°, visto che i Tuttineri hanno continuato ad attaccare finché hanno potuto, finché un in-avanti ha decretato la fine delle ostilità. E le lacrime hanno cominciato a sgorgare dagli occhi degli Springboks.

Una settimana dopo la sconfitta con l'Australia, ecco il "miracolo" sudafricano dunque: era dal 12 settembre 2009 e da quel 32-29 del Waikato Stadium di Wellington che i sudafricani non si imponevano in casa degli All Blacks. Era capitato soltanto altre 9 volte nei 43 precedenti totalizzati fino a oggi.

24-17 dopo il primo tempo, e già i primi nervi scoperti da parte dei neozelandesi: il Sudafrica non si ferma e continua a macinare mete, portandosi addirittura sul +14. A quel punto la Marea Nera prova a rintuzzare, arrivano le mete, ma anche gli errori: due, fatali, al piede da parte di Barrett, il migliore al mondo negli ultimi due anni, non permettono ai padroni di casa di completare la rimonta. Il finale è thrilling, ma il pubblico di casa - roboante fino a qualche secondo prima - rimane a bocca asciutta. A festeggiare sono gli Springboks: che sia l'inizio di una ricostruzione attesa da tanti anni? Intanto la notizia è la caduta - casalinga - dei campioni di tutto.

I punti del match

Sudafrica 36 - Mete: Aphiwe Dyanty 2, Willie le Roux, Malcolm Marx, Cheslin Kolbe. Handre Pollard 4 trasformazioni, 1 piazzato

Nuova Zelanda 34 - Mete: Rieko Ioane 2, Jordie Barrett, Aaron Smith, Codie Taylor, Ardie Savea. Beauden Barrett 2 trasformazioni

Video - Nuova Zelanda campione del mondo di Rugby a 7, Haka a petto nudo per celebrare la vittoria

00:34
0
0